La Waterpolo Messina fermata sul pareggio a Bogliasco

Silvia Bosurgi, capitano della WP Messina

Ripresa di campionato agrodolce per la Waterpolo Despar Messina costretta al pareggio nell’ostica piscina di Bogliasco. Risultato ineccepibile il 5-5 finale, giunto al termine di una gara combattuta, senza esclusione di colpi e con troppi errori al tiro. Il punto conquistato allontana le peloritane dalla vetta, ma in chiave final six cambia davvero poco. La squadra giallorossa ha pagato soprattutto la stanchezza delle atlete che hanno giocato i campionati europei con l’Italia. Alla ripresa del torneo, il 13 febbraio a Prato, la Waterpolo Messina potrà contare sulla brasiliana Zablith che debutterà nel girone eliminatorio di Eurolega, a Lille, venerdì prossimo.

Ottima prova della Gorlero

Ottima prova della Gorlero

Cronaca – Si comincia con un minuto di raccoglimento in memoria delle vittime della tragedia di Brema. L’avvio è favorevole alla Waterpolo Despar Messina, che passa in vantaggio con capitan Bosurgi, il suo potente tiro passa sotto le braccia di  Falconi: 0-1. Bogliasco non sfrutta la superiorità numerica ed è ancora Bosurgi con una colomba perfida a regalare il gol dello 0-2 alle siciliane. Messina è padrona del gioco e va a ancora a segno con Garibotti in superiorità. Il primo tempo si chiude sullo 0-3. Nel secondo periodo le liguri difendono con ordine e si sbloccano in attacco grazie alla rete messa a segno da Boero, complice la deviazione di una giocatrice ospite: 1-3 Gara dura, ne fa le spese la Cocchiere, labbro inferiore spaccato e suturato: pochi minuti e torna in acqua. Bogliasco si avvicina ancora con la rete di Viacava per il 2-3, risultato con cui le squadre vanno al cambio di campo. Nel terzo tempo è proprio Cocchiere con un bel movimento da cinque a metterla dentro e ad agguantare il momentaneo pareggio 3-3.  Messina sfrutta ancora una superiorità con Morvillo, servita sul secondo palo: 3-4. E’ la Rambaldi ad agguantare il pareggio con un gran tiro da fuori: 4-4. Dopo l’espulsione definitiva di Silvia Bosurgi, Radicchi ancora in superiorità mette a segno il gol del 4-5. Nell’ultimo tempo la squadra ligure cerca con insistenza il gol del pari, ci va vicina su un penalty concesso per fallo su Cocchiere, ma Gorlero neutralizza la conclusione di Boero. Dall’altra parte Messina non trova la via del gol, grande merito va all’estremo difensore di casa Falconi che tira giù la saracinesca. Così arriva il pareggio del Bogliasco, Frassineti in superiorità numerica realizza la rete del 5-5 finale.

Il tecnico peloritano Maurizio Mirarchi

Il tecnico peloritano Maurizio Mirarchi

CommentoIl tecnico Maurizio Mirarchi accetta il risultato senza rammarico: “ Alla fine il risultato è giusto, il Bogliasco ha avuto la forza e  la capacità di rientrare in partita dopo il nostro inizio. Noi, invece, ci siamo fermati e, alla lunga, abbiamo pagato la stanchezza delle nostre nazionali. Questo pareggio ci servirà per far meglio a cominciare dagli impegni in Europa in cui avremo a disposizione anche Marina Zablith che ci darà una grossa mano d’aiuto anche nelle rotazioni”.  L’allenatore delle liguri, Mario Sinatra, lamenta il gioco duro delle siciliane: “E’ stata una battaglia perché loro giocano in un modo che non commento perché a me non piace e l’arbitraggio è stato buono ma se avessero fischiato qualcosa in più il Messina avrebbe finito la partita in due. Noi abbiamo cominciato contratte, loro sono molto esperte  e lo 0-3 iniziale ha condizionato l’andamento della partita. Sono state brave le ragazze a rientrare e abbiamo avuto la possibilità anche di vincere ma forse non abbiamo ancora la capacità di farlo: dobbiamo lavorare parecchio”.

Tabellino – Bogliasco- Wp Despar Messina 5-5 ( 0-3, 2-0, 2-2, 1-0)

Bogliasco Bene: Falconi, Viacava 1, Gualdi, Dufour, Trucco, Millo G., Maggi, Rogondino, Boero 1, Rambaldi 1, Cocchiere 1, Frassinetti 1, Malara. All. Sinatra.

Wp Despar Messina: Gorlero, Gitto, Morvillo 1, Radicchi 1, Garibotti 1, D’Agata S., Marchetti, Aiello R., Bosurgi 2, Laganà. All. Mirarchi.

Arbitri: Marongiu e Taccini. Superiorità numeriche: Bogliasco 1/8 + 1 rigore, Messina 3/7.
Note: Uscite per limite di fallo nel terzo tempo Bosurgi e nel quarto tempo Morvillo.

Campionato – Questi gli altri risultati della nona giornata: Padova- Orizzonte Ct 14-4, Cosenza- Rapallo 4-11, Prato- Bologna 9-7 e Aquachiara Na- Imperia 7-10.

Classifica: Padova 27,  Wp Messina 22, Orizzonte Ct 18, Bogliasco 17, Prato 15, Rapallo 13, Cosenza 12,  Bologna 6,  Imperia 3, Acquachiara Na 0.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com