La Top Spin non si ferma più: cinque su cinque. Carrara battuta 4-2 nel big match

Joao Monteiro (foto Vincenzo Nicita Mauro)

Cinque su cinque. La Top Spin Messina resta al comando della classifica e a punteggio pieno battendo l’Apuania Carrara per 4-2 nel big match della quinta giornata di Serie A1 di tennistavolo maschile. La partita tra la capolista e la sua più immediata inseguitrice ha regalato uno spettacolo straordinario al pubblico presente a Villa Dante. Dopo tre ore di gioco, per la formazione del presidente Giorgio Quartuccio è arrivato un successo importantissimo grazie al doppio sigillo di un superlativo Monteiro e ad una vittoria a testa ottenuta da Ismailov e Rech Daldosso. A disposizione il rientrante Jordy Piccolin.

Top Spin Messina-Apuania Carrara (foto Vincenzo Nicita Mauro)

Nella gara, arbitrata da Giuseppe Vargetto di Messina, subito di fronte le “stelle” João Monteiro e Bojan Tokic, rispettivamente numero 1 e 2 della classifica stranieri. E’ 3-1 per il portoghese nella sfida più attesa della serie. Monteiro va all’inizio sotto (2-4) nel parziale d’apertura, poi cambia marcia e colleziona cinque punti consecutivi, allungando in maniera decisa verso la conquista del set (11-6), conquistato alla prima occasione utile. Il campione lusitano fa valere ancora la sua classe e comincia col piede giusto nella seconda frazione, portandosi sul 6-2, ma lo sloveno non molla e accorcia le distanze (9-7). Sul 10-7 Monteiro sfrutta il terzo set-point, prevalendo per 11-9. Nel terzo parziale il padrone di casa si vede rimontare dal 2-0 al 2-7. Monteiro, però, recupera punto su punto e risale sino al 7-8. Dopo il time-out, tuttavia, Tokic aumenta nuovamente il margine e fa suo il set per 11-8. Nell’incredibile quarta frazione uno strepitoso Monteiro ribalta la situazione da 0-4, mettendo a segno ben 10 punti di fila grazie ad un’impressionante rapidità di colpi. Il portoghese poi rallenta, non riesce a concretizzare i primi cinque match-point, ma sfrutta proprio l’ultimo e chiude i conti per 11-9.

Ismailov-Piciulin (foto Vincenzo Nicita Mauro)

Si trovano, quindi, opposti Sadi Ismailov e Gabriele Piciulin. Il russo pone il secondo sigillo di serata per la Top Spin, imponendosi con un secco 3-0. Il beniamino di casa parte forte e vola sul 6-0. Il giovane italiano di Carrara recupera lo svantaggio (7-6), ma Ismailov resiste con carattere e ottiene il set per 11-7. Avvio dirompente del russo anche nel secondo parziale in cui si porta subito sul 6-1. Ismailov tiene sempre a distanza Piciulin (9-5), prima di allungare e mettere in cassaforte anche il secondo set (11-5). Di certo più equilibrata la terza frazione. Sul 5-5 avviene lo strappo decisivo: Ismailov accelera con quattro punti consecutivi e incamera il parziale (11-6), facendo calare il sipario sulla sfida.

Nel terzo confronto si incrociano Marco Rech Daldosso e Aliaksandr Khanin. Strada in salita per il bresciano nel primo set in cui si ritrova sul 2-9. Rech Daldosso può solo accorciare (6-10), prima che il bielorusso completi l’opera. La seconda frazione è quella del grande rammarico. Dal 4-4 Khanin scatta con cinque punti di fila, ma Rech Daldosso recupera e lo aggancia sul 9-9. Il giocatore della Top Spin si morde le mani vedendosi annullare un set-point e cede quindi il parziale, con Khanin che si impone per 12-10. Niente da fare neanche nel terzo set, con Rech Daldosso rimontato dal bielorusso dell’Apuania Carrara da 4-1 a 4-6, ma bravo a risalire in china fino al 9-9. Khanin, però, non sbaglia più e conquista il set conclusivo per 11-9. Il 3-0 frutta all’Apuania Carrara la prima vittoria di serata.

Rech Daldosso e Wang Hong Liang (foto Vincenzo Nicita Mauro)

Ismailov e Tokic i protagonisti del quarto incontro. Matura il successo per 3-0 dello sloveno che riporta la situazione complessiva in parità. Il russo è subito costretto a rincorrere (2-4), l’ospite aumenta il margine sino al 4-9. Sul 6-10 Ismailov annulla due set-point, ma Tokic concretizza il terzo (8-11). L’atleta della Top Spin si ritrova sempre sotto anche nella seconda frazione, avvicinandosi solo sul 5-7, con Tokic che prevale 11-6. Nel terzo set Ismailov comincia decisamente meglio, conducendo 5-4. Lo sloveno, però, si conferma un osso durissimo e con un pesante break (6-1) confeziona la rimonta, andando al match-point. L’11-7 per Tokic, che si materializza alla seconda opportunità utile, porta sul 2-2 Top Spin Messina e Apuania Carrara.

Monteiro torna in campo contro Khanin e strappa altri applausi. Vittoria netta (3-0) per il formidabile João, assoluto trascinatore della squadra. Il portoghese è un rullo compressore nel primo set, cominciato in modo perentorio (7-0) e condotto sino al termine senza difficoltà (11-3). Andato sul 5-1 nel secondo parziale, Monteiro vede rifarsi sotto il bielorusso (8-7), ma lo ricaccia indietro e per 11-8, al secondo set-point, si aggiudica la frazione. Nel terzo set la parità regge sino al 6-6, perché Monteiro a quel punto mette la freccia, offre un saggio del suo vasto repertorio e replica l’11-8 con cui riporta avanti la Top Spin.

Monteiro-Tokic (foto Vincenzo Nicita Mauro)

Rech Daldosso-Piciulin è l’ultimo match che assegna la definitiva vittoria alla formazione allenata da Wang Hong Liang, grazie al 3-1 per il bresciano. Nel primo parziale il portacolori della Top Spin accelera dal 4-4 in avanti e sul 10-6 ha quattro set-point: il terzo è quello buono per chiudere 11-8. Determinato al massimo, Rech Daldosso non fa sconti nella seconda frazione e mette in mostra tutta la sua esperienza. Andato sul 6-1, con la strada ormai in discesa, passa senza affanni 11-4. Il terzo set va però a Piciulin per 11-6, con l’atleta dell’Apuania Carrara che prende maggiormente l’iniziativa e resta sempre al comando delle operazioni. Ben altra musica nel quarto parziale. Rech Daldosso scatta subito (4-1, 6-2) ed è implacabile sino in fondo: 11-6. Si chiude 4-2 e a Villa Dante esplode la festa. La Top Spin allunga la sua striscia di successi e vola a quota 10 punti in classifica, staccando di tre lunghezze Carrara e portandosi, almeno momentaneamente, a +4 sull’Aon Milano Sport, che ha giocato una partita in meno. Venerdì 22 novembre i campioni d’Italia affronteranno il Tennistavolo Genova Cervino, ancora da capolista e sempre davanti al proprio pubblico.

I risultati degli incontri:

Top Spin Messina-Apuania Carrara 4-2
João Monteiro-Bojan Tokic 3-1 (11-6, 11-9, 8-11, 11-9)
Sadi Ismailov-Gabriele Piciulin 3-0 (11-7, 11-5, 11-6)
Marco Rech Daldosso-Aliaksandr Khanin 0-3 (6-11, 10-12, 9-11)
Sadi Ismailov-Bojan Tokic 0-3 (8-11, 6-11, 7-11)
João Monteiro-Aliaksandr Khanin 3-0 (11-3, 11-8, 11-8)
Marco Rech Daldosso-Gabriele Piciulin 3-1 (11-8, 11-4, 6-11, 11-6)

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti