La Sigma Barcellona vuole ingabbiare l’Aquila capolista. La vigilia di coach Perdichizzi: ”Tutti vorrebbero giocare questo tipo di partite” (VIDEO)

Il coach della Sigma BArcellona Giovanni Perdichizzi e il capitano Giuliano Maresca in conferenza stampa
Il coach della Sigma BArcellona Giovanni Perdichizzi e il capitano Giuliano Maresca in conferenza stampa

Il coach della Sigma Barcellona Giovanni Perdichizzi e il capitano Giuliano Maresca in conferenza stampa

E’ scattato il count down in vista del big match dell’undicesima giornata del campionato di Lega Adecco Gold in programma domenica (palla a due alle ore 18; arbitri i sigg. Perretti, Riosa e Pierantozzi) al PalAberti tra la Sigma Barcellona, reduce da un ko difficile da digerire come quello maturato nel finale di gara a Trieste e la capolista Aquila Trento, forte di una striscia di quattro vittorie consecutive. Non sarà un match qualsiasi in considerazione del recente passato che ha accomunato le due formazioni durante la lotteria degli ultimi playoff con una serie di quarti di finale che ha premiato la truppa trentina di coach Buscaglia (3-0 il dato finale) ed un presente che continua a vedere grandi protagoniste sul parquet i due sodalizi (Barcellona vanta il miglior attacco con 84,7 punti di media, Trento la migliore difesa con 68,8, ndc). Ad aprire la conferenza stampa è stato il tecnico Giovanni Perdichizzi, parlando dell’attesa sfida in programma in Riva al Longano: “Tutti vorrebbero giocare questo tipo di partite. Domenica affronteremo Trento che, come noi, è sempre stata nella parte alta della classifica sin dalle prime giornate. La gara di domenica è importante perché giochiamo contro una squadra costruita appositamente per migliorare il record dello scorso anno”.
Coach Perdichizzi entra poi nello specifico, analizzando il roster trentino: ”Loro sono riusciti a confermare tre quinti del quintetto (il play Forray, l’ala BJ Elder e il pivot Pascolo, ndc), in più hanno anche tenuto Spanghero che darà il suo contributo entrando dalla panchina. In un campionato importante come il nostro credo che per una squadra sia fondamentale avere uno “zoccolo duro” perché può trarre benefici rispetto a squadre come la nostra costruita da zero”.

Il capitano Giuliano Maresca in azione

Il capitano Giuliano Maresca in azione

Oltre all’allenatore anche il Capitano giallorosso Giuliano Maresca ha confermato il fascino di giocare questi tipi di match: “Sono convinto che domenica sarà un big match e noi, parlo a nome del gruppo, siamo contenti di poter giocare una partita del genere. Il nostro obiettivo è quello di trovare maggiore continuità nell’arco dei quaranta minuti. Il fattore campo è fondamentale, sarà un mese molto caldo ma chi fa questo “mestiere” sa bene che ogni partita fa storia a sè. Di conseguenza bisogna vivere di settimana in settimana, consapevoli che ogni sconfitta ci aiuta ad andare avanti e migliorando lì dove ce n’è bisogno“.

L'Aquila Trento festeggia la vittoria ottenuta domenica contro Torino

L’Aquila Trento festeggia la vittoria ottenuta domenica contro Torino

In casa ospite è il riconfermato tecnico barese Maurizio Buscaglia a parlare dei reali valori di forza di un campionato che vede la sua squadra da sola in vetta: “Credo sia onestamente ancora presto per parlarne, anche perché squadre che ora sono nel secondo gruppo come Verona, Ferentino e altre siano destinate a fare bene e a crescere molto strada facendo. Vedremo più avanti. Candidata credo sia, passatemela, la Sicilia tutta, perché all’innegabile forza di Barcellona si aggiungono una Capo d’Orlando con un roster di primo livello e una Trapani che sta dicendo la sua. Torino, Verona, Brescia, Ferentino potranno ambire ai vertici di questo campionato”.

Maurizio Buscaglia (Aquila Trento) parla alla sua squadra durante un time out

Maurizio Buscaglia (Aquila Trento) parla alla sua squadra durante un time out

Il coach poi scende nello specifico e parla delle qualità della Sigma Barcellona, avversaria che si ritroverà di fronte domenica sera.
“La squadra non ha bisogno di presentazioni: è forte, completa, equilibrata, con giocatori di categoria superiore, e sta facendo molto bene. Come ogni squadra di alto livello nel tempo, anche breve, troverà la sua consacrazione”.
In vista della gara del PalAlberti questa è la sua personale previsione.
“Abbiamo meno sotto tanti punti di vista, e lo sappiamo: quindi giocare con attenzione e concentrazione sarà fondamentale”.

Infine ecco il suo pensiero sull’ambiente che si troverà di fronte.
“Conosco il PalAlberti, e il pubblico di Barcellona. E’ sempre bello giocare davanti allo spettacolo del tifo e del calore che c’è. Credo che siano aspetti che esaltino questo bellissimo sport e lo rendano passione da vivere, come merita”.

Inoltre in una giornata di sconforto per tutta la popolazione mondiale va sottolineato che la Federazione Italiana Pallacanestro in una nota stampa partecipa al lutto per la scomparsa del Premio Nobel per la Pace Nelson Mandela.
Con la sua opera il presidente Mandela ha perseguito la libertà e l’uguaglianza anche con lo sport. Prese a cuore la squadra nazionale del Sudafrica di Rugby che nel 1995 partecipava al Campionato del Mondo organizzato nel proprio paese.
Quella squadra, gli Springbocks, per la prima volta composta sia da giocatori bianchi sia di colore, vinse il Campionato del Mondo. Mandela, fin dal primo momento fu consapevole che la vittoria del Mondiale sarebbe potuta servire per rafforzare l’orgoglio nazionale e la cultura della pace e dell’antirazzismo.
Il Palazzo della Sport di Firenze, da anni intitolato a Nelson Mandela, è la migliore testimonianza del forte legame fra sport e antirazzismo ed anche, da oggi, un tributo alla sua memoria.

Questo il video della conferenza stampa pre gara del coach della Sigma Barcellona Giovanni Perdichizzi e del capitano Giuliano Maresca:

Commenta su Facebook

commenti