La selezione 3×3 Capo d’Orlando ritorna dalle Streetball Finals di Riccione con un nuovo bagaglio di esperienza

Streetball3x3 Capo d'Orlando a Riccione

4NCI Mestre, in campo maschile, e La Volta Imola, in quello femminile, sono i Campioni d’Italia della sesta edizione dello Streetball Italian Tour, il 3 contro 3 che dal 9 giugno scorso il CIO ha promosso a disciplina olimpica. 4NCI Mestre, inoltre, ha vinto anche il diritto a partecipare alla tappa europea del World Tour che si terrà a Losanna il 25-26 agosto.

Lo Streetball Italian Tour 2017 ha visto la partecipazione di 88 squadre provenienti da tutt’Italia, di cui 24 femminili, con 328 partite in totale, ognuna di 10 combattuti minuti, in 3 campi, tanto caldo, sole e musica ad alto volume nel Piazzale Roma di Riccione per la Finale Nazionale, o le Finals nel gergo dei Baller, i giocatori dello Streetball Italian Tour 2017.

E’ stata un’edizione molto più intensa e competitiva degli anni precedenti che ha visto le squadre campione in carica Fiorenzuola-Cobram (maschile) e Il Campetto Varese (femminile) eliminate rispettivamente nei Quarti e in Semifinale.

3x3

Le squadre Campioni d’Italia di Mestre e Imola

Presente anche la Sicilia e Capo d’Orlando, questo il commento del Responsabile FISB Sicilia Gianluca Paparone: “I ragazzi di Capo d’Orlando hanno vinto la prima gara con Salerno, perso con Mola di Bari e Melzo. Non è stato il miglior piazzamento in questi anni di Finals, ma sono più che soddisfatto. Quest’anno si è alzato tantissimo il livello tecnico e fisico, siamo stati molto ingenui in determinate situazioni, pagando l’inesperienza a giocare partite a questo genere di livello.

La cosa più bella é stata a vedere i primi orlandini scendere in campo e sfidare i migliori giocatori d’Italia per contendersi il titolo di campioni d’Italia e la qualificazione alla tappa del World Tour che si terrà il 25-26 agosto a Losanna. Assicuro a tutti gli appassionati che un’esperienza come questa non si vive tutti i giorni. Mi farebbe davvero piacere che la gente che viene a giocare a Capo d’Orlando capisca che il vero premio del 3on3 Capo d’Orlando é il pass per le Finals!!!

Le finali sono state ancora una volta un evento straordinario con 84 squadre arrivate da tutta italia, la grande festa dello Streetball italiano. Presenti tanti ex atleti del basket orlandino: Damiani, Zampolli, Bisconti. In campo c’era anche Silvester Gray, oggi 50enne, che tutti gli appassionati di pallacanestro hanno visto giocare per anni sui parquet italiani.

Si sono laureati Campioni d’Italia i ragazzi del 4NCI di Mestre dell’amico Marco Bianco, ai quali faccio ancora i miei più sinceri complimenti”.

FISB

Lo spettacolo dello Slum Dunk contest di Riccione

Questa l’analisi di Marco Micale, partecipante della formazione 3×3 Capo d’Orlando alle Streetball Finals di Riccione
“Si è trattato sicuramente di una bellissima esperienza, anche se conclusasi solo nella fase a gironi, comunque un bagaglio tecnico che si arricchisce dato il livello delle squadre. Già ai gironi infatti abbiamo trovato squadre forti e preparate che sicuramente giocavano insieme già da un po’ di tempo, noi per questioni logistiche non siamo stati in grado di allenarci insieme nelle settimane antecedenti il torneo.

Possiamo ritenerci però più che soddisfatti, era la prima volta che partecipavamo ad un torneo di così alto livello con giocatori esperti e provenienti da campionati maggiori. Ci presenteremo al torneo di Capo d’Orlando esattamente con la stessa squadra, sicuramente punteremo a vincere e non sfigurare davanti a chi ci ha permesso di essere qui a queste Finali Nazionali.

L’organizzazione di quest’evento è veramente incredibile, tutto al proprio posto, in ordine, professionalità massima di arbitri e di tutto lo staff, a partire dalla programmazione delle partite, alla sistemazione delle squadre nei vari alloggi, fino ad arrivare alla pubblicità ed a tutto il movimento che si crea in quel di Riccione e per tutta la Fisb. Speriamo vivamente di tornare il prossimo anno!”

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti