La Santangiolese batte un Gescal decimato e sfortunato. Doppietta di La Rocca

GescalUna formazione del Gescal

Una giornata nera e da dimenticare presto. Il match del Comunale di Brolo contro la Santangiolese va oltre la sconfitta per 5-2, perché il Gescal, già decimato dalle assenze e con appena sedici elementi in distinta, deve fare i conti anche con altri infortuni che condizionano tutto l’andamento della sfida. Mister Di Maria ritrova Gioele Ballarò a centrocampo e La Rocca in attacco, a completare il tridente con Marino e Scarantino.

Gescal

Non è bastata la doppietta di La Rocca al Gescal

La gara si mette subito male per i biancoverdi che, già al 6’, vanno sotto: la Santangiolese spinge fin dalle prime battute, Parrinello è impreciso in disimpegno e i biancoazzurri ne approfittano per l’immediato lancio per Tranchita che, davanti a Maisano, non sbaglia e firma l’1-0. Il Gescal, colpito freddo, non riesce a reagire e, anzi, al 15’ sono ancora i locali a segnare il raddoppio con Spinella. In un quarto d’ora la squadra di mister Ioppolo mette la sfida sui binari giusti e controlla un match che per il Gescal si complica ulteriormente: al 20’, infatti, Tiano, colpito in mischia, è costretto a uscire sostituito dal giovane Vasi e, al 34’, si ferma anche Marino che, per infortunio, deve lasciare il posto a Sturniolo.

La ripresa comincia sulla stessa lunghezza d’onda ed è ancora la Santangiolese ad approfittare delle difficoltà degli ospiti: passano 3 minuti e, per un fallo di mano in mischia, il direttore di gara concede il rigore che Spinella trasforma nel 3-0. I biancoazzurri possono così amministrare senza particolare difficoltà, mentre al 61’ anche Ballarò, causa infortunio, deve lasciare il campo per Supino. La sfortuna perseguita i biancoverdi che, tra il 79’ e l’81’, subiscono anche le reti di Tranchita e Restifo. Nel finale, però, il Gescal ha una reazione d’orgoglio e, all’87’, va a segno con un rigore di La Rocca e, al 90’, lo stesso attaccante firma la personale doppietta che serve a rendere meno pesante il passivo.

Gescal

La panchina del Gescal

Finisce così 5-2 un match particolarmente difficile e sfortunato per il Gescal che, al secondo ko consecutivo, resta a quota 8 ed è ora atteso da due impegni ravvicinati: mercoledì 17 la gara di ritorno di Coppa Italia in casa del Città di Calatabiano (2-1 all’andata per i biancoverdi), mentre sabato 20 al “Despar Stadium” contro la Castelluccese.

SANTANGIOLESE-GESCAL 5-2
Marcatori: 6’ e 34’ st Tranchita (S), 15’ e 3’ st (rig.) Spinella (S), 36’ st Restifo (S), 42’ st (rig.) e 45’ st La Rocca (G).
Santangiolese: D’Agati, Fantino (45’ st Pintaudi T.), Adamo, Pintaudi F., Saggio, Monte, Tranchita (33’ st Leone), La Rosa (20’ st Mastriani), Spinella (26’ st Mosca), Tuccio, Parafioriti (20’ st Restifo). A disp.: Giaimo, Castellino, Masi, Starvaggi. All.: Ioppolo
Gescal: Maisano, Parrinello, Di Stefano, Giordano G., Tiano (20’ Vasi), Zappalà, Pa, Ballarò G. (16’ st Supino), La Rocca, Marino (34’ Sturniolo), Scarantino (1’ st D’Amico). A disp.: Frisone. All.: Di Maria
Arbitro: Neri di Palermo
Assistenti: Lugaro e Schillaci di Palermo
Ammoniti: Monte (S), Parafioriti (S)