La Rainbow Catania allunga le mani sul campionato. Rescifina a testa alta

La Rainbow Catania rompe gli indugi e s’aggiudica col piglio della grande squadra la sfida d’alta quota con la combattiva Rescifina Messina, big match del campionato di serie C Femminile giunto alla settima giornata.
Le etnee disputano una gara tatticamente ineccepibile e sfruttano al massimo una difesa efficace e attenta in ogni frangente, mentre le caparbie messinesi di coach Lilia Malaja smarriscono l’intensità offensiva con il trascorrere dei minuti e, alla fine, devono, quindi, inesorabilmente arrendersi segnando soltanto 46 punti sul tabellone. L’inizio è favorevole alle padrone di casa che, trascinate dall’ispirata Guerrera, al rientro dopo due settimane di assenza, chiudono il primo tempo avanti nel punteggio (17-15). Le ospiti operano, però, subito il sorpasso grazie ad una tripla di Villarruel (17-20) e giungono all’intervallo lungo avanti di 4 punti (23-27).
In avvio di terzo parziale, la formazione della città dello Stretto risponde dalla distanza con Marchese e Bonnì (29-30), ma, da questo momento in poi, perde repentinamente la scia delle avversarie di coach Di Piazza. Ferretti e compagne riescono, infatti, a bloccarne gli attacchi, facendo leva anche sui centimetri in più a rimbalzo della talentuosa colored Seino. Ferlito e Villarruel imprimono, nonostante qualche evitabile errore al tiro, la decisiva accelerazione, che permette alla capolista di portarsi, a metà dell’ultimo quarto, sul rassicurante massimo vantaggio di più diciassette (39-56). Un canestro di pregevole fattura dell’esperta Marchese e due liberi della mai doma atleta reggina Guerrera riducono parzialmente le distanze, ma l’epilogo della partita è ormai già scritto.

La Rescifina Messina in attacco (foto Nicita)

La Rescifina Messina in attacco (foto Nicita)

La Rainbow può far festa ed aspirare legittimamente al massimo risultato grazie ad un’invidiabile continuità di rendimento che la vedono imbattuta in stagione. “Da un punto di vista del gioco è stata una buona gara – racconta il direttore generale della società etnea Alfredo Greconon siamo riusciti a chiuderla al primo quarto un po’ per il nervosismo e per qualche errore nella realizzazione in fase offensiva. Nel secondo quarto siamo invece riusciti a difendere meglio e nel terzo quarto è partita la rimonta”.
La Rescifina, nonostante la sconfitta, ha confermato di essere una compagine in un buono stato di salute e con ottime potenzialità, che potranno essere totalmente espresse nel prosieguo della stagione. Il terzo posto occupato insieme a Castellammare del Golfo è un buon inizio, il campionato riprenderà il 10 gennaio proprio dalla città trapanese in uno scontro diretto utile per la conquista della terza piazza.

Rescifina-Rainbow 46-56
Parziali: 17-15; 23-27; 39-49.
Polisportiva Rescifina Messina: Mantineo ne, Marchese 12, Scionti, Davì, Bonnì 9, Giordano ne, Libro 5, Russo ne, Guerrera 17, Spadaro, Romeo 3. All. Malaja.
Rainbow Catania: Magrì ne, Ferlito 15, Gandolfo ne, Bruno ne, Parisi 2, Anechoum 8, Villarruel 9, La Manna 1, Crisafulli ne, Ferretti 8, Seino 13, Di Stefano. All. Di Piazza.
Arbitri: Mucella e Di Bella.

Commenta su Facebook

commenti