La rabbia della squadra. Maccarrone: “Mettetevi una maschera”. Marseglia: “Ci avete affondato”

MaccarroneMaccarrone controlla la sfera (foto Emanuele Taccardi)

Il day after è caratterizzato da rabbia ed incredulità, anche se le numerose scadenze disattese erano il preludio di quanto sarebbe accaduto, magari a stagione in corso, anche se fosse stata regolarizzata in extremis la domanda d’iscrizione alla prossima serie C.

Grifoni

Grifoni sulla corsia esterna (foto Giovanni Chillemi)

Sui social è esplosa l’amarezza di tifosi e calciatori, che avevano condotto ad una salvezza – per certi versi miracolosa – l’ACR Messina. Riportiamo alcuni dei messaggi dei tesserati, beffati da una proprietà che non gli ha corrisposto ben sei mensilità (considerando anche quella di giugno, appena maturata). Duro il difensore Giordano Maccarrone: “Abbiamo perso dieci anni di salute in una stagione. Noi sempre a testa alta, fieri di ciò che abbiamo fatto! Tutti voi invece, chi c’era prima e chi c’era dopo, mettetevi una maschera e nascondetevi! Siete il cancro di questo sport!”.

Ai social network hanno affidato il loro pensiero anche tre esterni. Ecco Salvatore Marseglia: “Noi da uomini abbiamo salvato il Messina. Voi da bugiardi ci avete affondato”. Telegrafici, ed amari, Giulio Grifoni (“Noi sul campo abbiamo salvato il Messina”) e il romanista Jacopo Ferri, che non le manda certo a dire: “Squadra con i coglioni, società di incompetenti”.

Commenta su Facebook

commenti