La Pro Mende conferma l’impegno nel sociale con il progetto “Refugee Teams”

Pro MendeI giovani della Pro Mende al Refugee Team

L’impegno nel sociale da sempre rappresenta un chiaro obiettivo della Pro Mende. La società giallorossa, con la preziosa collaborazione del portiere Stefano Bucca, ha partecipato alla fase regionale del “Refugee Teams” con alcuni giovani tesserati nati nel 2003. Il torneo si è disputato al Garden Center di Palermo e prevedeva lo svolgimento di partite di calcio a 7. Non a caso tra le società che hanno fornito la loro partnership anche quella rosanero.

Palermo

Anche il Palermo ha partecipato al Refugee Teams

Il progetto, ormai consolidato negli anni, è riservato a ragazzi ospiti dei Sai (Sistema accoglienza integrazione) – ex Sprar – e prevede oltre alla presenza di minori stranieri non accompagnati la possibilità d inserire in squadra giocatori italiani tesserati per società partecipanti a campionati organizzati dalla Figc.

È stata una bellissima esperienza per i giocatori, che con grande impegno e coinvolgimento, hanno giocato insieme agli amici del Sai minori di Barcellona Pozzo di Gotto e di Pace del Mela. Il progetto, gestito dalla Figc e dal settore giovanile e scolastico, ha visto la partecipazione del portiere della Pro Mende nel seguire i ragazzi della Cooperativa Utopia di Milazzo. È stata una bella giornata di sport in cui sano agonismo e inclusione sociale sono stati i temi dominanti.

Autori

+ posts