La miniatura della Coppa Davis vinta dall’Italia esposta al Circoletto dei Laghi

Circoletto dei LaghiLa Coppa Davis al Circoletto dei Laghi

Una miniatura della Coppa Davis di tennis, conquistata dall’Italia a Malaga lo scorso novembre, ha fatto “visita” martedì 21 maggio al Circoletto dei Laghi. A portare il prestigioso trofeo è stato Michelangelo Dell’Edera, direttore dell’Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi”, presente in riva allo Stretto per un corso di aggiornamento organizzato dalla scuola nazionale dei maestri, per insegnanti e tecnici di Messina e provincia.

Coppa Davis

La miniatura della Coppa Davis

Numerosi i ragazzi che hanno partecipato al bellissimo evento. La loro attenzione è stata tenuta viva dai tanti episodi raccontati proprio da Dell’Edera in merito ai momenti salienti che hanno portato alla conquista del trofeo da Sinner e compagni e all’importanza dello stesso, la cui vittoria, come ha sottolineato il maestro, è stata il frutto dell’impegno non solo dei singoli campioni, ma anche di un intero movimento fatto di quattromila circoli, tredicimila insegnanti, più di seimila dirigenti.

Oltre ai ragazzi e ai tanti genitori accorsi con grande entusiasmo, erano presenti Maurizio Branca, presidente del Circoletto dei Laghi, Giovanna Famà, delegata Fitp della provincia di Messina, Giorgio Giordano, presidente della Fitp Sicilia, Tanino Alfano, vice presidente vicario e Antonio Barbera, in qualità di consigliere. Presente al completo lo staff tecnico del Circoletto, guidato dal maestro Fabio Branca. La Coppa è rimasta al Circoletto per l’intero pomeriggio e ogni ragazzo ne ha approfittato per fare una foto, forse con il sogno di potere, un giorno, alzarla al cielo.

Autori

+ posts

MessinaSportiva.it è stato fondato nel 2005 da Francesco Straface. Nato da una costola di un portale creato nel 2002 per seguire la Pallacanestro Messina, matricola in serie A1 maschile, ha sempre seguito con attenzione il calcio cittadino, dando però spazio a tantissime realtà, anche le meno conosciute. Rappresenta ormai un punto di riferimento per gli sportivi di città e provincia