Infodrive ko in volata a Trapani (83-78). Non bastano quattro in doppia cifra

Orlandina BasketNick King al tiro nel derby di Trapani

Il 2022 inizia con una sconfitta per la Infodrive Capo d’Orlando, che viene battuta in trasferta da Trapani nel derby per 83-78. La formazione di coach Cardani non demerita, in una gara che è stata equilibrata e combattuta fino agli ultimi secondi. I biancoazzurri nel finale hanno due chance per portare la gara ai supplementari, con King e Mack, ma purtroppo i due tiri non vanno a segno.

Orlandina Basket

Massone marcato da Laganà (foto Pappalardo)

Non bastano i 21 i punti di Tevin Mack, conditi da 11 rimbalzi. Doppie doppie anche per King da 16 e 11 rimbalzi e Diouf, da 10 e 10. 13 punti per Poser, 8 per Vecerina. Si torna al PalaFantozzi, mercoledì alle 20.45, per la sfida contro Piacenza, nel recupero della 12a giornata.

La cronaca della gara: Parte forte la Infodrive Capo d’Orlando nei primi minuti dell’incontro, grazie alle giocate di Mack e Laganà per il 2-7. I locali tornano subito in carreggiata con Wiggs per il 9-9 al 5’. King segna da tre punti e Mack ne piazza altri quattro per il 16-20 all’8’. Quattro punti per Vecerina, mentre due punti di Diouf chiudono il primo quarto sul 23-28 per i biancoazzurri.

Nel secondo quarto è Trapani ad avere la meglio all’inizio, piazzando un 7-2 che permette ai granata di pareggiare a quota 30. I biancoazzurri rispondono con un ispirato Mack, mentre sotto le plance Diouf e Poser mostrano i muscoli per il 37-40 al 18’. Trapani impatta ancora con la tripla di Wiggs e poi sorpassa con Childs. L’Orlandina torna a-1 con Bartoli, ma allo scadere Massone firma il 48-45.

Trapani

Wiggs, mvp con 28 punti (foto Pappalardo)

Al rientro in campo Trapani sembra voler liquidare la pratica, andando sul +5 al 23’. L’Orlandina però è sul pezzo e con un parziale di 0-8 firmato Vecerina, Laganà e King si porta sul 56-59 al 26’. Gli ospiti continuano a difendere con vigore ed energia, mentre in attacco sfruttano il momento buono di Mack, che griffa quattro punti in fila, conditi da una schiacciata di Bartoli. Il terzo periodo è ad appannaggio dell’Orlandina che chiude i primi 30’ sul 61-64.

Il quarto periodo inizia con due liberi di Biordi, mentre l’Orlandina va a segno con Poser. Trapani si fa sotto e sorpassa con Massone sul 68-67 al 33’. Diouf segna due liberi ed è 69 pari. Due liberi per King che però fallisce entrambi e sul ribaltamento di fronte Wiggs segna una tripla importantissima. King si rifà segnando e subendo il fallo l’azione successiva. Libero sbagliato, ma due grandi difese permettono ai biancoazzurri di tornare in attacco e sfruttare la presenza sotto canestro di Poser, che si fa trovare pronto segnando due canestri in fila per il 72-75 al 36’. Trapani non molla e trova la tripla con Tomasini, che subisce anche il fallo di Laganà e segna il libero per il gioco da quattro punti: 77-76. Contro-sorpasso con due liberi di Diouf. Tomasini pareggia a quota 78.

Orlandina Basket

Tra i paladini doppia cifra anche per Poser

Una serie di errori da ambo le parti, fino a che Wiggs segna l’80-78 a 30” dalla fine. Timeout di coach Cardani, che disegna uno schema per King, che però sbaglia il canestro del pareggio. Rimbalzo di Childs che fa 1/2 dalla lunetta e consegna alla Infodrive un’altra chance. Mack però è sfortunato: il suo tiro da tre punti rimbalza un paio di volte sul ferro prima di uscire e l’ex Taflaj dalla lunetta chiude la partita sull’83-78. I paladini rimagono al terzultimo posto con tre vittorie all’attivo.

2B Control Trapani – Infodrive Capo d’Orlando 83-78
Parziali: 23-28; 48-45; 61-65
2B Control Trapani: Wiggs 28, Massone 19, Childs 12, Taflaj 11, Biordi 6, Tomasini 5, Guaiana 2, Basciano, Minore ne, Kovachev ne, Longo ne, Dancetovic ne. Coach: Daniele Parente.
Infodrive Capo d’Orlando: Mack 21, King 16, Poser 13, Baye Modou Diouf 10, Vecerina 8, Laganà 6, Bartoli 4, Ellis, Reggiani, Pizzurro ne, Telesca ne. Coach: Marco Cardani.