La Fortitudo Messina passa anche a Palermo e vede il traguardo playoff

FortitudoRimbalzo offensivo Cefalù-Fortitudo)

Altra vittoria in trasferta della Fortitudo Messina al PalaMangano al cospetto di un’Orizzonte Palermo mai doma. In avvio coach Drigo per i padroni di casa presenta il quintetto con Scamarda, Cascino, Ferrara, Di Caro e D’Agostino. Per gli ospiti Dani Baldaro, costretto a rinunciare alla vigilia ad Adorno e Centorrino, risponde con capitan Cavalieri, Squillaci, Bellomo, Barlassina ed il 2000 Currò. Subito avanti gli ospiti con Bellomo e Squillaci ed è subito 0-6. Poi si va punto a punto con Scamarda, per due volte da oltre l’arco, che tiene in scia i suoi. La Fortitudo risponde con Currò e Cavalieri che nella prima frazione mette a segno sette dei 23 punti a referto. Il primo quarto si chiude quindi con Messina avanti di 7 lunghezze (11-18).

Fortitudo Messina

Cavalieri – Fortitudo Messina

Nel secondo quarto, identico parziale del primo, Messina allunga grazie ai liberi di Cavalieri e Squillaci ma soprattutto alle due triple di Lanza ed a quella di un ritrovato Bonfiglio che mette ordine e consente a Bellomo di tirare il fiato. Per l’Orizzonte, oltre al solito Scamarda, si mette in luce Pecoraro con due conclusioni da oltre l’arco. Ma Messina allunga fino al 22-36 di metà gara, ma coach Baldaro, che fa ruotare tutti gli uomini a disposizione, non sembra soddisfatto della prova dei suoi. Il rientro dopo l’intervallo lungo si apre subito con la “bomba” di Squillaci per la Fortitudo che mantiene il vantaggio grazie anche alle penetrazioni di Bellomo e alle “sportellate” nell’area pitturata di Sturniolo.

Palermo tiene comunque botta con le conclusioni da oltre l’arco di Cascino, Di Caro e Scamarda. Per lui a fine partita si conteranno ben 6 triple. Nell’ultima frazione coach Baldaro da spazio anche agli altri under in rosa, Russo, Cordima e Trovatello. Bellomo, Squillaci e Cavalieri, più volte dalla lunetta, consentono a Messina di rintuzzare il tentativo di rimonta dell’Orizzonte che si aggiudica il quarto parziale per 28-19 grazie al solito Scamarda, ma anche a
capitan Di Caro e ad un paio di buone iniziative di Ferrara.

Palla a due Virtus-Fortitudo

Va quindi in archivio la 16^ giornata per la Fortitudo Messina che riesce ad inanellare il 13^ successo consolidando la piazza d’onore alle spalle di Milazzo. Non è stata comunque una gara da ricordare. Coach Baldaro nella preparazione settimanale aveva catechizzato i suoi cercando di mantenere alta la concentrazione del gruppo. Rispetto alle più recenti prestazioni è infatti mancata un pò di intensità e di quella cattiveria agonistica che stanno facendo di questo gruppo l’autentica sorpresa del girone. E dopo una stagione tiratissima una prestazione non brillantissima si può pure perdonare.

Orizzonte Palermo-Fortitudo Messina 68-75
Parziali: 11-18; 22-36; 40-56
Orizzonte Palermo: Plano 4, Scamarda 27, Favaloro, Cascino 5, Di Caro 15 (cap.), Ferrara 6, Ventimiglia 1, D’Agostino, Milazzo 1, Pecoraro 9. All: I. Drigo
Fortitudo Messina: Currò 4, Russo, Lanza 7, Bonfiglio 3, Squillaci 14, Cavalieri 23 (cap.), Ioppolo 3, Cordima, Bellomo 17, Barlassina 2, Sturniolo 2, Trovatello. All: D. Baldaro

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti