La Costa d’Orlando soffre ma alla fine conquista il successo su un buon Gravina

La palla a due del match fra la Costa ed il Gravina

La Costa d’Orlando deve lottare per 40′ prima di avere la meglio sullo Sporting Club Gravina. Matura cosi, con il punteggio di 71-66, una vittoria sofferta al termine di una gara intensa ed equilibrata fino alla fine. I padroni di casa solo nell’ultimo minuto riescono a dare lo strappo definitivo al match, soprattutto per merito di una difesa forte ed aggressiva attuata dagli ospiti, ma anche per via dei troppi errori commessi dai biancorossi, lo testimoniano il 2/19 dall’arco e le numerose palle perse. Nonostante questi errori per i paladini arriva il secondo successo stagionale ed il primo davanti al proprio pubblico, numeroso e caloroso come sempre.

La Costa d'Orlano al centro del parquet

La Costa d’Orlano al centro del parquet

Alla prima sfida casalinga della stagione coach Condello si presenta con un quintetto composto da Danna, Marinello, Boffelli, Sgrò e Fall. Risponde coach Delvecchio con Verzi, Barbera, Spina, Livera, Consoli. Apre le danze Luca Sgrò con due bei canestri, poi Marinello segna 5 punti in fila per il 12-8 al 5’. Danna si mette in mostra con due belle penetrazioni, ma Gravina non molla e dopo un antisportivo fischiato ad Antinori torna sul sotto sul 20-15, prima che lo stesso giocatore romano chiuda il primo quarto con un canestro in contropiede del 22-15.

Costa d'Orlando - Gravina, si lotta sotto coanestro

Costa d’Orlando – Gravina, si lotta sotto coanestro

Gli etnei partono forte nel secondo periodo, due bombe in fila di Barbera riducono il gap sul -3, ma un tecnico fischiato a Verzi consente alla costa di allungare fino al 29-21. Due brutte palle perse di squadra per la Costa permettono a Sortino e soci di volare in contropiede e piazzare due triple che li riportano sul -2. Il vantaggio sopite arriva grazie ad una “tabellata” da oltre l’arco di Barbera, ma subito Boffelli risponde da tre per il contro sorpasso sul 34-32. La squadra di Delvecchio ci crede ancora e passa nuovamente in vantaggio, ma una schiacciata di Billy Fall allo scadere del primo tempo permette alla Costa d’Orlando di andare negli spogliatoi sul 37-36.

Alla ripresa dei giochi la squadra di Peppe Condello reagisce con orgoglio e comincia il terzo quarto con un parziale di 9-3, costringendo la panchina avversaria a chiamare timeout. La difesa aggressiva dei biancorossi limita notevolmente i tiratori etnei, che sono costretti più volte a trovare soluzioni improbabili senza trovare il fondo della retina. La Costa non riesce però a segnare con continuità, il Gravina, invece, con Barbera e Livera mette i canestri del -2 sul 50-48 al 28’. Risponde Leonzio dai 6.75, poi Cusenza fa 1/2 dalla linea della carità per il 54-49 al 30’ di gioco.

Inchiodata di Fall nel match col Gravina

Inchiodata di Fall nel match col Gravina

L’ultimo quarto si apre con un due bei canestri di Cusenza, ben assistito da Boffelli. Gli ospiti trovano risposte da Consoli, Danna segna con una bella penetrazione ma i biancorossi commettono troppi errori da oltre l’arco non riuscendo a piazzare l’allungo decisivo e Gravina ne approfitta per tornare sul -2 a 4’ dal termine sul 59-57. Fall e Antinori si fanno sentire sotto canestro e permettono alla Costa di allungare sul 66-61 a 2’ dalla fine, Mantia però risponde da tre punti per il nuovo -2. Fiutato il pericolo, la formazione di Condello, reagisce alla grande con l’ottimo Antinori, autore di una bella penetrazione, replicata poco dopo da Fall che vola in contropiede, segna e subisce il fallo, trovando il +7 a 1’11 dalla fine. E’ lo strappo definitivo che consente alla Costa d’Orlando di vincere la seconda gara consecutiva in campionato con il punteggio di 71-66.

Prossimo appuntamento per la formazione del presidente Giuffrè fissato per domenica 11 ottobre a Licata.

Irritec Costa d’Orlando – Sporting Club Gravina 71-66 (22-15; 37-36; 54-49)

Costa d’Orlando: Marinello 8, Danna 12, Boffelli 16, Carpinteri, Leonzio 5, Sgrò 4, Giuffrè ne, Antinori 7, Fall 12, Cusenza 7. All. Giuseppe Condello.

Gravina: Mantia 6, Sortino 11, Barbera 20, Verzi 6, Crisati ne, Paglia ne, Spina, Genovesi ne, Livera 6, Igbanugo 4, Consoli 13. All. Michele Delvecchio.

Commenta su Facebook

commenti