La Betaland accarezza il sogno per tre quarti. Poi esce la forza dell’Olimpia Milano

Betaland Capo d'Orlando-Olimpia MilanoMario Delas appoggia al tabellone (Foto R. Fazio)
DAL NOSTRO INVIATO – La Betaland cede solo alla distanza ai campioni d’Italia dell’EA7 Milano che dopo essere stati anche sotto per tre quarti trovano nel finale lo spunto vincente. Le rotazioni ampie e la presenza di Macvan sotto le plance consentono a Milano di portare a casa la partita imponendosi 65-71 con un’Orlandina condizionata dalle defezione di Diener.
Primo quarto: Le scelte dei coach, quintetto Delas, Archie, Diener, Stojanovic, Fitipaldo per Capo D’Orlando, Milano parte con  Pascolo, Abass, Dragic, Macvan e Cinciarini. Archie riprende da dove aveva lasciato con un canestro dalla media, risponde Dada Pascolo con una tripla con un piede sulla linea, Macvan lavora spalle a canestro per il 4-2 contro Archie, poi Milano scappa con la tripla di Abass 2-7.
Tap in a due mani di Delas dopo un coast to coast di Stojanovic. Di Carlo a 7′ fa uscire Diener per il lituano Berzins, altro canestro partendo in palleggio spalle a canestro per Macvan per il 4-9. Tripla di Stoyanovic per il 7-9, a 5′ zona 2-3 per Capo che recupera palla e tripla dall’angolo di Fitipaldo per il 10-9. Doppio cambio Repesa a 4’15” dentro Sanders e Simon per Pascolo e Abass, ottima circolazione di palla di Capo che trova la terza tripla consecutiva con Archie e su una rubata un contropiede in ottimo stile per Delas che chiude col canestro del 15-9. Timeout immediato di Repesa a 3’40”. Altro doppio cambio per Repesa fuori Macvan e Cinciarini, dentro Mclean e Hickman, per Capo dentro Perl e fuori Stoyanovic. Doppia correzione di Archie su un tiro di Berzins 17-9, Perl prova a schiacciare ma viene stoppato, dentro Iannuzzi e Laquintanta per Fitipaldo e Delas. Altra palla recuperata Upea, tripla di Archie che ballonzola sul ferro ed entra, 20-9 l’Orlandina doppia Milano, schiacciata a due mani di Sanders per il 20-11, rimbalzo per l’ex Bologna Fontecchio, Di Carlo chiama a gran voce il fallo a 11” visto che l’Upea è lontana dal bonus, fa il suo esordio nel match capitan Nicevic, Iannuzzi spende un altro fallo, poi Sanders pesa la linea laterale con sette secondi ancora da giocare. Timeout Betaland che vuole organizzare l’attacco, Fitipaldo riesce a tirare da tre ma il tiro non è fortunato, primo quarto che si chiude sul 20-11.
Betaland Capo d'Orlando-Olimpia Milano

Il minuto di silenzio in ricordo di Howell e Lorena Mangano (Foto R. Fazio)

Secondo quarto: Primo minuto a secco, fallo di Cinciarini forse dopo la sirena dei 24 secondi, palla Betaland, canestro al vetro di Perl appoggiandosi a Simon (22-11), taglio vincente e affondata di McLean, Simon raccoglie dalla spazzatura un pallone per il piazzato del 22-15 e soprattutto la tripla del 22-18 che costringe al timeout Di Carlo. Gran canestro di Laquintana in penetrazione, ma Simon ha il mestiere del bombardiere e insaccala tripla del nuovo -3 (24-21). 1/2 di Stojanovic, assist di Cinciarini per Macvan che appoggia. Altra tripla di Simon per il sorpasso ma la risposta di Stoyanovic è immediata per il controsorpasso 28-26 a 4’01” . Fallo contestato di Archie su Sanders, stoppata che sembrava pulita e 0/2 dell’ex Sassari, antisportivo di Cinciarini che trattiene Delas. Il centro orlandino ne mette uno per il 29-26, gran gioco a due Fitipaldo – Delas per il niovo +5 sul 31-26. Fallo su Dragic che fa percorso netto dalla lunetta, Archie prende la linea di fondo e appoggia il 33-28 a 2′, tegola per Di Carlo col terzo fallo di Delas, rientra Iannuzzi. 1/2 di Macvan, bella entrata di Fitipaldo per il 35-29, palla recuperata Capo e contropiede di Iannuzzi che conclude con un appoggio a due mani per non rischiare un’infrazione di passi. Sul 37-29 per i padroni di casa a 1’30” Repesa opta per la sospensione. Tripla di Dragic, un minuto da giocare, passi di Fitipaldo, e fallo di Stoyanonic su Simon che fa 1/2. L’Orlandina può chiudere col pallone in mano, gran penetrazione con la mano sinistra di Fitipaldo e canestro di Berzins a 2” dopo una rubata sulla rimessa che vale il 4-0 che fissa il punteggio sul 41-33 a metà gara, decisive in questo primo tempo le palle recuperate della difesa di casa.
Betaland Capo d'Orlando-Olimpia Milano

Il ritorno di Drake Diener (Foto R. Fazio)

Terzo quarto: Stoyanovic appoggiandosi all’avversario segna in penetrazione il nuovo +10, infrazione di 24” di McLean che comunque aveva sbagliato il tiro e timeout Repesa dopo due minuti, Hickman di fisico spalle a canestro segna contro Fitipaldo, McLean mette un libero, taglio di Dragic dalla linea di fondo per il -5, ma Fitipaldo spara due triple in sequenza per il nuovo +11 sul 49.38, Cinciarini mette una tripla incredibile raccogliendo il pallone da terra forse a 24 secondi già suonati quando mancano 5′ alla fine del parziale. Tripla anche per Simon e Milano nuovamente in scia, gara che si accende sul 49-44. Quarto fallo di Delas a 3′ dalla fine, dentro Sandro Nicevic, tripla di Hickman per il 49-47, gran recupero e apertura di Nicevic, con Laquintana che subisce un fallo antisportivo ma fa un insolito 0/2. Mclean pareggia a quota 49, fallo su Berzins che mette soltanto un libero, Hickman dalla linea di fondo per il 50-51, tripla di Archie molto importante, Perl spende un fallo per lasciare solo 7 secondi agli ospiti, ma il tap in di Mclean impatta la partita.
Quarto quarto: Iannuzzi dalla media apre le marcature,  gran assist schiacciato di Laquintana per Nicevic, tripla con le mani in faccia di Hickman, altro gran canestro di Iannuzzi inaspettato protagonista, 0/2 di Mclean, zona di Milano e sorpasso di Abass con la tripla del 59-60. Faccia tosta sudamericana per Fitipaldo che sorpassa. Il momento è importante, con 3 secondi per attaccare sulla sirena dei 24 Di Carlo chiama timeout per cercare uno schema vincente, ma la penetrazione di Fitipaldo si spegne sul fondo. Aiuto in ritardo, Simon ne approfitta per il 61-62. Rientra a 4’14” Delas gravato di 4 falli, Fitipaldo lascia solo Abass che insacca la tripla del +4 a 3’27”. Macvan segna nonostante la stoppata di Archie che poi converte in canestro una tripla sputata dal ferro, Macvan col rimbalzo offensivo serve Cinciarini, schiacciata flash di Berzins a 1’30”, Macvan fa il bello e cattivo tempo sotto le plance per il nuovo +6, 40 secondi alla fine, l’eeorre di Delas da sotto chiude di fatto il match con l’Orlandina che non recepisce le indicazioni di Di Carlo e commette fallo solo a 9 secondi dalla sirena. Rimessa Milano con Sanders che congela il pallone, finisce 65-71, con la Betaland che può recriminare per l’infortunio occorso dopo pochi minuti a Drake Diener.
Betaland Capo d'Orlando-Olimpia Milano

Orlandina in attacco (Foto R. Fazio)

 Tabellino:
 Betaland Capo D’Orlando – Ea7 Armani Milano 65-71 (20-11, 21-22, 12-20, 12-18)
Betaland: Galipò n.e., Fitipaldo 13, Iannuzzi 6, Laquintana 4, Perl 2, Nicevic 2, Delas 7, Diener, Archie 17, Stojanovic 9, Berzins 5, Zanatta n.e.
Coach: Di Carlo.
Milano: McLean 8, Fontecchio, Hickman 10, La Torre n.e., Dragic 7, Macvan 11, Pascolo 2, Cinciarini 5, Sanders 2, Absass 9, Cerella, Simon 17.
Coach: Repesa.
Arbitri: Filippini, Sardella, Caiazza.

Commenta su Facebook

commenti