Juniores, il Pistunina in finale regionale: a Mascalucia Saccà e Cassalìa piegano l’Usa Sport

I giocatori del Pistunina mentre festeggiano negli spogliatoi del campo di Mascalucia

E’ il Pistunina la prima finalista del campionato regionale Juniores. Sul neutro di Mascalucia, la squadra messinese del presidente Salvatore Velardo sfodera una prova di grande carattere, ribaltando l’iniziale rete di svantaggio subìta dall’Usa Sport Caltagirone (2-1 il punteggio finale). Tutte le marcature sono arrivate nella ripresa, al termine di un primo tempo abbastanza equilibrato e con una palla-gol per parte: dopo neanche un minuto calatini in vantaggio, lesti ad approfittare di un’incertezza difensiva dei rossoneri, la cui reazione però è stata veemente: non passano neppure 60 secondi e Attilio Saccà rimette in parità le sorti del match.

Attilio Saccà del Pistunina (scatto di R.S.)

Attilio Saccà del Pistunina (scatto di R.S.)

A questo punto il trainer peloritano Salvatore Giacobbe (poi espulso per proteste, a seguito della mancata concessione di 2 presunti rigori da parte dell’arbitro acese Rosario Antonio Grasso) decide di giocarsi il tutto per tutto, passando dal modulo 4-4-2 al 4-3-3, ossia l’esatto opposto della semifinale di ritorno: un mossa che permette ai giovani “leoni” di prendore campo, e al tempo stesso l’Usa Sport cala nettamente di tono. La sfida diventa un monologo del Pistunina, che si vede annullare attorno al 25′ una rete di Ghartey per un fuorigioco anch’esso dubbio e perciò contestato. Ma i messinesi non si arredono e, al 5° e ultimo minuto di recupero post 90′, arriva per loro il premio ai loro sforzi: su una punizione del solito Mirko Angerame, il portiere avversario esce per respingere di pugno ma la palla va a rimbalzare sulla testa di Francesco Cassalìa per poi oltrepassare la linea di porta. Il difensore, ancora una volta decisivo in fase realizzativa, viene sommerso dai compagni. I festeggiamenti proseguono negli spogliatoi subito dopo il triplice fischio conclusivo.

Grazie a questa vittoria siamo già entrati nella storia anche a livello giovanile – sottolinea il direttore sportivo Raimondo Mortelliti -. Non ci resta che tentare di completare l’opera provando a vincere questa finale regionale del prossimo 8 maggio, al “Vincenzo Presti” di Gela“. “Siamo arrivati in finale con cuore ed orgoglio“, tiene invece a sottolineare l’attaccante Ghartey, il quale nel dopopartita ha anche pubblicato -sulla propria pagina facebook- le foto dei festeggiamenti del Pistunina.  “Ci siamo regalati questa finale meritatamente con grinta e tenacia – è  invece il parere del capitano Lillo Di Pietro -. Non abbiamo però finito ancora il nostro percorso: andiamo a vincere questa finale grandi Leoni, continuiamo così”, dice rivolgendosi ai compagni su facebook”.

Il difensore del Pistunina Francesco Cassalìa (scatto di R.S.)

Il difensore del Pistunina Francesco Cassalìa (scatto di R.S.)

L’avversaria del Pistunina sarà la vincente di Parmonval-Rocca di Caprileone, in programma a Castellana Sicula martedì prossimo,con calcio d’inizio alle 16.30.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com