Jonica, Campo: “Siamo vivi e l’occasione di Laplace poteva cambiare l’incontro”

JonicaLa Jonica impegnata a Martina (foto Giuseppe Zanghì)

La Jonica ha archiviato con una sconfitta di misura la gara d’andata della prima apparizione della propria storia in un playoff nazionale. Il risultato di 2-1 non preclude del tutto la qualificazione in vista del match di ritorno a Santa Teresa di Riva e lascia immutata fiducia nell’animo del tecnico di Michele Campo. “È stata una partita molto intensa che ha premiato l’esperienza del Martina. Poteva finire in modo differente perché sul risultato di 1-1 una palla gol nitida capitata sui piedi di Laplace poteva completamente ribaltare la situazione”. 

Jonica

Il momentaneo pareggio di Ortiz (foto Giuseppe Zanghì)

Le qualità del Martina sono uscite fuori ma la squadra giallorossa è consapevole che al ritorno può giocarsi al meglio le proprie possibilità di qualificazione: “Questo è un campo difficilissimo, loro sono una grande squadra che ha sempre vinto in casa sfruttando una batteria di attaccanti di ottimo livello. Sono anche spinti da un grande pubblico. Noi abbiamo giocato alla grande con il giusto coraggio e nonostante la sconfitta restiamo assolutamente in corsa. Avremmo potuto fare di più se fossimo stati perfetti ma abbiamo commesso un errore sul loro secondo gol, queste cose possono capitare. Lavoreremo sodo in settimana per giocarcela pienamente al ritorno”. 

Nella ripresa la decisione è stata quella di non prestare la squadra al fianco degli attacchi pugliesi irrobustendo il centrocampo. La mossa si è rivelata proficua nonostante il ko: “L’inserimento di Savoca era dettato dall’intento di arginare i loro esterni offensivi. Siamo calati un po’ a livello fisico. La differenza con il Martina la si ritrova nei cambi non negli undici. Avevamo in panchina diversi 2004 e 2005 mentre gli inserimenti di Ancora e Gulic sapevo che avrebbero dato loro qualità nel momento topico. A livello tattico ho preferito schierare tre centrali e due esterni, che fungessero da schermo a centrocampo. Abbiamo rischiato poco e siamo vivi in vista della sfida di ritorno”.

Autori

+ posts
The following two tabs change content below.