Impresa del Mondo Giovane che batte il quotato Acireale

Mondo Giovane-Acireale (4)II Mondo Giovane centra la quinta vittoria nel campionato di serie D di pallavolo femminile. Alla Palestra della Scuola Media “Giorgio La Pira”, le ragazze del tecnico Antonio Capillo battono dopo una maratona lunga cinque set l’ex vice capolista Polisportiva Acireale. Due punti sofferti ma fortemente voluti dalle biancoazzurre che hanno messo in campo cuore, determinazione e orgoglio per cogliere un ulteriore risultato positivo. Con una maggiore precisione nelle fasi finali del quarto set, dove il Mondo Giovane non è riuscito a sfruttare quattro palle match, si poteva anche chiudere la contesa prima del tie break. Ma va dato atto alle ragazze di Capillo di avere saputo subito resettare lo sfortunato epilogo in vista del tie break, dove hanno preso ben presto in mano l’inerzia del gioco, imponendosi con un discreto margine di vantaggio. Attente e precise in difesa, pulite nella fase di lavoro a muro cosi come estremamente incisive in attacco, capitan Catano e compagne hanno sfoderato una prestazione collettiva di alto livello, contro un avversario competitivo sotto il profilo tecnico e con una valida organizzazione di gioco. La formazione biancoazzurra ha saputo peraltro ben sopperire alle condizioni fisiche non perfette del suo capitano, che in settimana ha accusato un leggero infortunio ed è partito inizialmente dalla panchina: segnale di un gruppo coeso e soprattutto in possesso di valide alternative in tutti i ruoli.Mondo Giovane-Acireale (6)

L’andamento del match è stato un continuo susseguirsi di emozioni, con i primi due set alquanto tirati, tanto da risolversi soltanto nelle battute finali: il primo è appannaggio del Mondo Giovane con il punteggio di 25 a 22, il secondo lo conquistano gli acesi per 23 a 25. Netta supremazia delle padrone di casa nel corso del terzo parziale, dove mettono subito il naso avanti andando ad allargare la forbice in progressione fino al +8 (25-17) che vale il 2 a 1 nel computo dei set. La quarta frazione è la più combattuta di tutto il match con le due squadre che si producono in piccoli strappi ma senza mai trovare la svolta decisiva. La volata finale del set è quanto mai coinvolgente: con il tabellone che segna 24 pari, il Mondo Giovane si procura il primo di quelli che alla fine diventeranno quattro match point ma non riesce a trovare il guizzo risolutore. Al secondo tentativo a disposizione Acireale chiude il set, rimandando il verdetto finale al tie break.

Il Mondo Giovane si ripresenta sul taraflex della “La Pira” con la giusta fame di vittorie e al cambio di campo è avanti di due punti (8-6): nella seconda metà del set Famulari e socie allargano le distanze e con un break di 7 a 2 mettono in cassaforte la quinta vittoria stagionale in campionato (la terza nelle ultime quattro gare). Un cambio di passo netto del sodalizio del presidente De Marco che adesso occupa il settimo posto in classifica (12 pt) a una sola lunghezza di ritardo dalla coppia Savio-Pallavolo Oliveri (13) e potenzialmente a – 3 dalla quarta poltrona del Papiro.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti