Eccellenza – Il Taormina sconfitto di misura al “Tupparello” di Acireale

L'allenatore del Taormina Saro De Cento
Il capitano del Taormina Fabrizio Filistad

Il capitano del Taormina Fabrizio Filistad

Il Taormina torna a bocca asciutta dalla trasferta di Acireale, in una partita scialba è il cinismo degli avversari a prevalere, condannando immeritatamente alla sconfitta i biancazzurri. L’ Fc Acireale passa 1-0 grazie al colpo di testa vincente di Cocuzza, bravo centrare il bersaglio sugli sviluppi di un calcio piazzato al 25’. Il Taormina non demorde e nel finale della prima frazione di gara sfiora il pareggio con due calci di punizione del solito Messina. Nel secondo tempo Filistad e compagni prendono campo, senza però riuscire a finalizzare negli ultimi venti metri. La squadra di casa si difende con ordine e porta casa tre punti figli di un episodio, in una gara dominata dall’equilibrio.

La cronaca: il mister taorminese De Cento, costretto a rinunciare al giovane portiere Vecchio, propone un 4-5-1 con Mancari tra i pali, difesa composta da Porchia, Filistad, Ulma e Gazzè, al centrocampo D’Emanuele, Messina, Strano, Grasso e La Corte. Unica punta Mangano. Bisogna attendere il 21’ del primo tempo per assistere ad un’azione degna di nota, il primo sussulto è dei padroni con uno scambio Costa – Nicolosi che non va a buon fine.  Al 25’ l’Fc Acireale trova il vantaggio con un colpo di testa di Cocuzza sugli sviluppi di un calcio piazzato dalla destra.

Due minuti più tardi prima sostituzione per la squadra di Ricca: Costa abbandona il campo per infortunio, al suo posto Godino. Il Taormina non demorde e inizia a spingere sull’acceleratore: al 38’ Messina dirige verso la porta un calcio di punizione da posizione defilata, è bravo Tasinato a dire di no. Gli ospiti alzano il baricentro, costringendo i granata nella propria metà campo. Biancazzurri nuovamente pericolosi al 45’ ancora con un calcio piazzato di Messina respinto in tuffo da Tasinato. Dopo un abbondante recupero di cinque minuti termina la prima frazione di gara.

Secondo tempo avaro di emozioni, al 59’ De Cento cerca più spinta sulla fascia inserendo Mancuso al posto di Porchia. Il Taormina gestisce il gioco, ma gli avversari si difendono con ordine. Al 74’ l’Fc Acireale rischia di chiudere la partita con un classico contropiede, ma clamorosamente Carbonaro fallisce il tap-in vincente sull’ottimo suggerimento di Godino. De Cento prova a ridisegnare la squadra con l’entrata in campo di Zappalà e Barberi, rispettivamente al posto di Gazzè e Strano. I biancazzurri sbattono contro il muro acese fino al fischio finale dell’arbitro arrivato dopo quattro minuti di recupero. Un risultato che non fotografa l’andamento del match che ha visto un buon Taormina tenere testa a una delle formazioni meglio attrezzate del torneo. Nel prossimo turno ancora una trasferta: i biancazzurri faranno visita allo Sporting Viagrande.

 FC ACIREALE – TAORMINA 1-0

FC ACIREALE: Tasinato, Gallipoli, Sardo, Cordova, Cocuzza, Raneri, Santanna, Caponcello, Carbonaro (82’ Marletta), Nicolosi, Costa (27’ Godino). All. Ricca.
TAORMINA: Mancari, Porchia (59’ Mancuso), Gazzè (75’ Zappalà), Messina, Filistad, Ulma, D’Amanuele, Strano (75’ Barberi), La Corte, Grasso, Mangano. All. De Cento.
ARBITRO: Gambino di Palermo (Assistenti Iannello ed Ensabella di Enna).              

MARCATORE: Cocuzza 25’

NOTE: ammoniti Sardo, Santanna, Caponcello, Mangano, Filistad, La Corte, Barberi. Recuperi 5’ e 4’

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti