Il play Daro Gullo rinnova con la Cestistica Torrenovese

Rinnovo Daro GulloRinnovo Daro Gullo

La Cestistica Torrenovese ha orgogliosamente comunicato il rinnovo per la stagione 19/20 di Daro Gullo, playmaker della formazione di coach Silva che ha “guidato” le Aquile alla promozione in Serie B nella straordinaria cavalcata della scorsa stagione. Gullo si lega ancora, così, ai colori giallo-blu in questa nuova avventura all’interno di un campionato da lui già giocato in precedenza.

Classe 1986, Gullo cresce cestisticamente nella Confcommercio Patti con cui esordisce in Serie A Dilettanti nella stagione 2006-2007. Rimane a Patti fino al 2008-2009, quando si trasferisce – sempre in Serie A Dilettanti – all’Igea Barcellona. La stagione successiva firma in Puglia al Cisa Massafra, con cui vince il campionato di B Dilettanti. Il suo talento lo riporta in Sicilia nel 2010, quando torna per vestire in Serie A Dilettanti la maglia della Ascom Patti con cui realizza 8.7 punti e 2.7 assist di media in 30 partite.

Torrenovese

Daro Gullo – Torrenovese
(foto Galipò)

L’anno dopo si trasferisce al CUS Messina vincendo per due anni consecutivi i campionati di Serie C2 e Serie C1 con una media 14.3 punti e 4.3 assist per partita. Nel 2013/2014 è al Basket Mazara (11.4 punti e 2.6 assist), poi firma con il Green Basket Palermo e ci resta per due anni, dal 2014 al 2016. Nel 2016/2017 torna allo Sport è Cultura Patti, per disputare il campionato di serie B in cui mette insieme 12.5 punti e 4.1 assist di media a gara in 24 presenze, rivelandosi decisivo per la corsa alla salvezza, prima di terminare anzitempo la sua stagione per un infortunio alla mano. Nel 17-18 ritorna al Green Basket Palermo con cui disputa il campionato di serie B a 7.4 punti e 3.9 assist di media. A Gennaio del 2019 arriva al PalaTorre, dove con 10.4 punti e 9.4 assist di media centra la storica promozione in Serie B negli spareggi nazionali in cui risulta l’MVP.

«Siamo molto felici che le due parti possano continuare insieme – afferma il presidente Natoliperché l’amore tra Daro e Torrenova è qualcosa di unico. Da quando ha messo piede al PalaTorre con la sua energia ha trascinato i suoi compagni di squadra verso un’incredibile risultato ed i tifosi – conclude il numero 1 di Via Pertini – hanno davvero capito il suo valore apprezzandolo alle Final Four in cui ci ha trascinato in Serie B».

Commenta su Facebook

commenti