Il Pistunina vince il derby degli ex con la Jonica

Inizio partita Pistunina

Ingresso in campo delle squadre

Il Pistunina si è aggiudicato di misura, sul sintetico del “Garden Sport” di Mili Marina, il derby dei tanti ex con la Jonica, conquistando, così, il sesto risultato utile di fila (5 vittorie ed 1 pareggio). Un successo fondamentale in chiave playoff per la formazione cara al presidente Salvatore Velardo, mentre la sconfitta maturata nella città dello Stretto complica i piani salvezza dei santateresini.

Terminata la lunga fase di studio tra due squadre che si conoscono alla perfezione, il Pistunina prova a sfruttare il vento a favore con le velleitarie conclusioni da lontano di Foresta e Calarco. Al 37’ gol di testa annullato a Calarco, su millimetrico traversone di Minissale, per la presunta posizione di fuorigioco dello stesso jolly rossonero, mentre, pochi istanti dopo, un tiro-cross di Ingemi non crea problemi a Potenza. Il copione cambia subito in avvio di ripresa, quando Savoca, servito magistralmente in profondità da Minissale, elude con un tocco d’anticipo la marcatura dei centrali e l’incerta uscita del portiere e deposita indisturbato la sfera in fondo al sacco. Sulle ali dell’entusiasmo per il repentino vantaggio, Minissale ci prova al 49’ dal vertice sinistro, ma il suo insidioso diagonale non centra lo specchio.

Jonica

L’undici titolare della Jonica a Mili Marina

La reazione ospite tarda, invece, a materializzarsi e soltanto al 69’ un’incursione solitaria di La Speme, che reclama un fallo ai suoi danni, innesca la battuta dal limite di Leo, che si spegne di poco sul fondo. Al 77′ staffilata di La Speme rimpallata dall’attenta difesa locale, palla a Monaco, che batte di prima intenzione, peccando, però, della necessaria precisione. Ci prova all’86’ con un destro a giro ancora il talentuoso Minissale, ma Potenza, questa volta, non si fa sorprendere e devia con bravura in tuffo. Nel finale, la Jonica  cerca di spingersi orgogliosamente in avanti per riequilibrare le sorti del match. Gli attacchi portati da Totaro e compagini sono privi, però, dell’essenziale pericolosità e non creano particolari grattacapi all’attento pacchetto arretrato avversario, ben guidato da Foresta e Imgemi. Scaduti i cinque minuti di recupero, il triplice fischio dell’arbitro Carpenzano consegna, infine, ai ragazzi allenati da Miano tre punti pesanti nella corsa al podio del campionato di Promozione.

PISTUNINA-JONICA 1-0

PISTUNINA: Di Pietro, Munafó, Campo, Coppola (76′ Fugazzotto), Foresta, De Salvo, D’Angelo, Calarco, Minissale (87′ Romeo), Ingemi, Savoca (92’ Angerame). All. Miano.
JONICA: Potenza, Casale, Leo, Haresymenko, Sanfilippo, Bartorilla (64′ F. Romeo), Totaro, Cambria (78′ Bagnato), La Speme, Monaco, La Forgia (60′ Mento). All. Filoramo.
ARBITRO: Carpenzano di Ragusa (Maccarone e Nucifora di Acireale).
RETE: 47’ Savoca.
NOTE: sono stati ammoniti: Monaco, Coppola, Romeo, D’Angelo, Calarco e Bagnato. Recupero: 2’ e 5’.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti