Il Pistunina comincia l’anno con un’energetica vittoria

Pistunina inizioIl Pistunina del presidente Salvatore Velardo, presentatosi sul sintetico del “Garden Sport” di Mili Marina con le nuove maglie, ha conquistato, nella prima uscita del 2015, una preziosa vittoria in chiave playoff, mentre il pericolante Randazzo non è riuscito ad invertire la rotta.

Dopo aver sfiorato la rete con un piattone dal limite, il bomber peloritano Pasquale Minissale sblocca il risultato al 39’, quando, lanciato sul filo del fuorigioco dall’onnipresente Campo, insacca la sfera con un delizioso pallonetto. Incassato lo svantaggio, gli ospiti falliscono subito il pareggio con Scandurra, che, al termine di una manovra ben congeniata, calcia centralmente da favorevole posizione, e su azione d’angolo con ben tre giocatori etnei che mancano, da pochi passi, il tocco risolutore.

In avvio di ripresa, spettacolare raddoppio di Minissale, a segno con un preciso diagonale in area, indirizzato verso l’angolo più lontano dopo aver saltato in dribbling stretto l’incredulo Spadaro. Al 62’, la mancata deviazione sottomisura di Conti impedisce al Randazzo di dimezzare le distanze. Triplica, invece, sui titoli di coda il neo entrato Calarco in contropiede con un imparabile tiro sotto l’incrocio. Allo scadere, Giacopello commette un fallo da ultimo uomo sul lanciato Scandurra, che dal dischetto realizza il “gol della bandiera”.

PISTUNINA-RANDAZZO 3-1

PISTUNINA: Di Pietro, Espinosa, Campo, Coppola (59’ Calarco), De Salvo, Munafò (55’ Foresta), Romeo (63’ Giacopello), D’Angelo, Minissale, Ingemi, Savoca. All. Nello Miano.
RANDAZZO: G. Calà, Conti, Bonaccorso (76’ Raciti), Caggegi, Carmeni, Spadaro, Fornito (46’ S. Calà), Milazzo, Scandura, Modica, Manica. All. Alessandro Bruno.
ARBITRO: La Rosa di Barcellona (Ale. Patanè e Alb. Patanè di Acireale).
RETI: 39’ e 49’ Minissale; 88’ Calarco; 91′ Scandurra (rigore).
NOTE: espulso all’89’ Giacopello, ammoniti: Carmeni e Milazzo. Recupero: 1’ e 3’.Pistunina fasedi gioco

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti