Il mondo del basket onora la memoria di Fathallah. Ricordi da tutta Italia

Haitem FathallahHaitem Fathallah in maglia Fortitudo Agrigento

La morte di Haitem Fathallah ha commosso un intero movimento, ma anche chi il basket lo segue poco. Unanimi il cordoglio ma anche i ricordi di un giocatore da sempre benvoluto. “Il presidente FIP Giovanni Petrucci, a titolo personale ed interpretando il sentimento di tutta la pallacanestro italiana, abbraccia incredulo e condivide il cordoglio della famiglia Fathallah per la morte improvvisa di Haitem, giocatore della Fortitudo Messina si legge in un comunicato diffuso dalla Federazione.

Haitem Fathallah i

Haitem Fathallah in azione con la Fortitudo Messina

Una delle pagine Facebook più seguite in Italia, “La Giornata Tipo”, ha dedicato un commosso e significativo post: “Haitem Fathallah, nato ad Agrigento, era un gran giocatore delle minors siciliane. Durante il match di C Gold tra la sua Fortitudo Messina e la Dierre Reggio Calabria si è sentito male e si è accasciato sul parquet. È morto durante il trasporto in ospedale. Aveva 32 anni. Era a detta di tutti un ragazzo meraviglioso. Qualche anno fa, durante una partita, un avversario gli rivolse offese razziste per le sue origini. L’episodio scatenò molte polemiche ma lui le spense subito dicendo: “Mi ha chiesto scusa e per me è già tutto finito. E comunque gli offro volentieri il kebab in un posto super di mia fiducia”. È una serata triste per il basket italiano. Ciao Haitem”.

In città il cordoglio è stato unanime. Anche l’Acr Messina ha espresso “il proprio sincero cordoglio per la prematura scomparsa del giocatore. Alla famiglia Fathallah, agli amici e alla società Fortitudo Messina, giungano le più sentite condoglianze da parte del nostro club”. Ai precedenti attestati si è unito anche un altro club cittadino: “Certe notizie ti lasciano senza parole, una tragedia di tali dimensioni ci distrugge. Tutto il Castanea Basket si stringe attorno alla famiglia di Haitem Fathallah ed alla Fortitudo Messina. Riposa in pace Haitem, dimenticarti sarà impossibile”.

Basket School

Haitem Fathallah “animatore” della festa salvezza del Basket School Messina

Significativa l’iniziativa della Fortitudo Agrigento, club in cui militò il play 32enne. “Domenica 24 ottobre alle ore 18, in occasione del derby di Sicilia contro la Virtus Ragusa, le porte del PalaMoncada saranno aperte gratuitamente a tutti i tifosi per onorare e commemorare insieme la memoria dell’amico e fratello Haitem Fathallah. Per una capienza massima di 1.400 posti (di cui 400 riservati agli abbonati) il derby sarà dedicato alla memoria del giocatore tragicamente e prematuramente scomparso. Sarà possibile inoltre, fare una donazione e l’intera somma raccolta sarà consegnata alla famiglia Fathallah, così da realizzare i sogni di Haitem”.

“Il basket è una grande famiglia e non c’è vittoria che possa alleviare il dolore per la perdita di un fratello di sport. Perché questo era Haitem Jabeur Fathallah, strappato alla vita mentre giocava con la maglia della Fortitudo Messina. Alla famiglia, ai compagni di squadra e alla società siciliana giungano le nostre più sentite condoglianze”, ha aggiunto il Pistoia Basket. L’autopsia programmata nelle prossime ore e l’inchiesta della Procura di Reggio Calabria dovranno chiarire le cause di una morte inaccettabile. Ma l’incredulità e il vuoto nel cuore di chi ha conosciuto e apprezzato Haitem, anche da avversario, resteranno purtroppo intatti.

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma