Il Messina Volley parte bene ma cede in casa per 3-1 contro l’Alus Mascalucia

Messina VolleyIl Messina Volley schierato in campo

Battuta d’arresto per il Messina Volley che, fra le mura amiche del PalaJuvara, cede per 3-1 contro le etnee dell’Alus Mascalucia, nella seconda giornata del campionato di serie C femminile. Eppure le ragazze di mister Danilo Cacopardo riescono ad imporsi nel primo parziale, ma purtroppo cedono nei set successivi. Da sottolineare comunque l’impegno delle peloritane, che rimangono sempre in partita e lottano su ogni palla.

Messina Volley

Mister Danilo Cacopardo

L’inizio del primo set sorride alle padrone di casa che piazzano un +4 (8-4) con Sara Arena, Stefania Criscuolo (punto e ace) e ben 4 acuti di capitan Cannizzaro, al rientro dopo un infortunio. Per le ospiti in evidenza Giorgia Privitera e Kreta Caruso. Si viaggia più o meno con questo margine fino all’ace di Michela Laganà (+5; 14-9) che induce il tecnico Giuseppe Privitera a chiedere il time-out. Pausa che sembra sortire i suoi frutti visto che capitan Simona Pandolfo piazza il -4 (14-10), ma che successivamente innesca la vena realizzativa locale con un break di 5 punti (+9; 19-10) con 2 punti di Cannizzaro, 2 di Giulia Spadaro e l’ace di Criscuolo. Privitera chiama di nuovo la pausa ed al rientro le ospiti riducono il gap di due lunghezze (-7; 19-12), ma il doppio colpo di Giulia Mondello riporta le sorti del set a +9 (21-12).

Beatrice Fargetta e Sara Bachini accorciano (-6; 22-16), ma il muro di Arena e il pallonetto di Criscuolo consegnano il set al Messina Volley (25-16). Il secondo si apre appannaggio delle etnee con un +5 (0-5) siglato da Pandolfo, due volte Caruso e la pipe di G. Privitera. Il Messina Volley reagisce, ma le ospiti sono brave a mantenere più o meno questo vantaggio fino al pari locale (9-9) dettato da tre punti di capitan Cannizzaro. Due ace consecutivi di Criscuolo valgono il sorpasso (+3; 12-9), con Privitera a chiamare la pausa. Le due compagini si sfidano praticamente punto a punto fino al pari (16-16) sancito da due punti di capitan Pandolfo. Caruso, Manuela Siciliano e l’ace di Pandolfo determinano il +3 (17-20) ospite con coach Cacopardo a chiamare il time-out. Al rientro Spadaro accorcia (-2; 18-20), ma il pallonetto di Rachele Privitera e i punti di Bachini e G. Privitera consegnano alle etnee il +6 (18-23).

Francesca Cannizzaro

Il tecnico messinese chiede di nuovo la pausa con il pallonetto di Cannizzaro ad accorciare (-3; 20-23). Bachini firma il 24-20 ospite, mentre Mondello e l’ace di Lorenza Panarello annullano due set point per gli ospiti (22-24). G. Privitera chiude il parziale a favore dell’Alus Mascalucia (22-25). Il terzo parte in equilibrio fino allo strappo dell’Alus Mascalucia (+3; 3-6) siglato da due ace di R. Privitera e il punto di G. Privitera. Cacopardo chiama la pausa, ma al rientro sempre R. Privitera allunga con un altro ace (+4; 3-7). Il set continua praticamente con le due squadre divise sempre da 2-3 punti di distacco fino al +4 ospite (17-21) che induce Cacopardo al suo secondo time-out. Criscuolo accorcia (-2; 19-21), ma R. Privitera e tre volte G. Privitera chiude il set in favore delle etnee (19-25). Il parziale successiva parte in equilibrio fino al 5 pari, quando il Messina Volley tenta la fuga con Criscuolo e Cannizzaro (+3; 9-6).

Due punti di Bachini determinano il pari (11-11), mentre due volte G. Privitera e R. Privitera firmano il sorpasso (+4; 11-15). Cacopardo chiama time-out, che inizialmente sembra dare i suoi frutti grazie a Mondello e Panarello (-2; 13-15). Due palle a terra di G. Privitera ristabiliscono il +4 (13-17), mentre due volte Criscuolo e l’ace di Laganà accorciano a -2 (16-18). Ma l’Alus Mascalucia si riprende subito con G. Privitera, Caruso e Pandolfo (+4; 17-21). Cacopardo chiama il suo secondo time-out, con Mondello a cercare di limitare il gap con le avversarie (-3; 19-22). E adesso Privitera a chiedere la pausa ed al rientro  due punti di Caruso (pallonetto e ace) e la palla a terra di G. Privitera chiudono il match in favore l’Alus Mascalucia (19-25). Nel prossimo turno il Messina Volley incontrerà, sempre fra le mura amiche del PalaJuvara, il Cus Catania, compagine che in questo turno si è imposta per 3-0 sugli Amici del Volley Giarre.

Messina Volley – Alus Mascalucia 1-3 (25-16; 22-25; 19-25; 19-25)
Messina Volley: Dulcetta, Criscuolo 16, Panarello 2, Mondello 11, Laganà 3, Perdichizzi, Sorbara, Cannizzaro (Cap.) 17, Raineri, Spadaro 5, Arena 5, Biancuzzo (Lib. 1), Scarfì (Lib. 2). All. Cacopardo.
Alus Mascalucia: Barbagiovanni, Caruso 11, Pandolfo (Cap.) 8, R. Privitera 10, Vitaliti, Gancio 2, Fargetta 1, Buscemi, Bachini 8, G. Privitera 19, Siciliano 4. All. Bonaccorso
Arbitri: Scilipoti e Burrascano di Messina