Il Gescal chiude il mercato con i “botti” Faranda e Bellinghieri

L’attaccante vanta trascorsi con Peloro e Annunziata, mente il centrocampista arriva dalla Mediterranea Nizza nelle cui file ha siglato 12 reti. Con questi ultimi arrivi la società del presidente Panarello si sente in grado di poer recitare un ruolo importante nel torneo di Prima Categoria.

Ancora due operazioni di rafforzamento per il Gescal. Dopo l’esperto difensore centrale, Daniele Di Bella e il dinamico centrocampista Orazio Stracuzzi, entrambi provenienti dalla trionfale annata con il Ghibellina, culminata con il salto in Promozione, la società del presidente Panarello, ha definito l’accordo con l’attaccante Fabio Faranda, ex Peloro Annunziata e Contesse, ed il centrocampista richiestissimo Giuseppe “Jopper” Bellinghieri, reduce da una stagione positiva con la Mediterranea Nizza dove, a dispetto della retrocessione dopo lo spareggio perso con il Messina Sud, si è reso protagonista realizzando 12 reti.
Con questi acquisti la compagine messinese sembra in grado di poter disputare un campionato importante. Il progetto Gescal prosegue con un incremento sostanziale di iscritti alla scuola calcio e con prospettive importanti rispetto alla questione infrastrutture. Si sta procedendo, infatti, a rendere sempre più fruibile l’impianto di Gescal, che la società di Francesco Panarello detiene in gestione insieme alla parrocchia del Rione.
Il Gescal si accinge, dunque, a disputare il secondo campionato di Prima Categoria, con sempre maggiore consapevolezza e sicurezza, sulla scia di un importante progetto sportivo ed extrasportivo.
Ecco la rosa completa della prima squadra:
Portieri: Voccio, Panarello, Passaniti, Bonansinga.
Difensori: Faraone, S.Stracuzzi, Cortellino, Utano, Di Bella, D’Agostino, D. Giordano, Sergi,
Centrocampisti: Carrozza, Romeo, Cannistrà, Acquaviva, Salvo, Bellinghieri, O. Stracuzzi.
Attaccanti; Faranda, F.Giordano, Andreacchio, Centorrino, Ammo, De Tommasi. (R.S.)

Nelle foto in basso, l’attaccante Fabio Faranda e il centrocampista “Jopper” Bellinghieri in lotta contro due difensori avversari

Commenta su Facebook

commenti