Il CUS Unime Joma supera anche l’esame esterno di Cosenza

Pallanuoto Cus Unime JomaGianluca Rappazzo tira un rigore

Supera anche l’esame di Cosenza il CUS Unime Joma che, batte in trasferta il Cosenza Nuoto con il finale di 8-6 e continua a mantenere l’imbattibilità in questo girone di ritorno, con un ruolino di marcia davvero impressionante.
La capolista sapeva che avrebbe trovato un campo “caldo” ed una squadra affamata di punti; i ragazzi allenati da mister Naccari, allora, sono scesi in acqua con la giusta determinazione, imponendo già dalle prime battute i propri ritmi e la propria forza. La prima segnatura del match, cosi, è di marca cussina, e porta la firma di Trocciola, come sempre uno tra i migliori in acqua con le sue tre reti all’attivo. Tenta di ricucire subito lo strappo il Cosenza che, un minuto dopo, pareggia con Chiappetta. Ma l’1-1 dà solo l’illusione di un certo equilibrio, dato che di lì a poco la Joma si riporta di nuovo avanti con Vittorioso, e poi allunga ancora prima di fine frazione con Lanfranchi. Il secondo parziale si apre cosi come si è chiuso quello precedente: messinesi avanti determinati a chiudere l’incontro e Cosenza che non riesce ad incidere in attacco. A due minuti dalla fine del secondo tempo arriva, allora, il 4-1 messinese con Trocciola. A 50 secondi dalla sirena, però, Cerchiara riesce ad interrompere il digiuno dei suoi e riassottiglia lo svantaggio. E i cosentini si avvicinano ancora anche ad inizio terza frazione, con la terza rete messa a segno di nuovo da Cerchiara. Ritorna, allora, a spingere il CUS Unime e, nel giro di un minuto, prima con Vittorioso e poi con De Francesco ricaccia i padroni di casa a meno 3. Risponde subito il Cosenza Nuoto con la rete di Jelavic, ma gli universitari non lasciano scampo a nuovi tentativi di rimonta dei cosentini e piazzano un 1-2 micidiale con Trocciola e Lanfranchi che chiude il terzo parziale sull’8-4. Con un vantaggio di quattro reti, l’ultimo tempo è amministrato dai messinesi che, abbassando un po’ il ritmo concedono due reti ai padroni di casa, a segno con Jelavic e Chiappetta, ma portano con sicurezza i tre punti a casa.

Pallanuoto Cus Unime Joma

Antonio Vittorioso realizza un rigore

Cosenza Nuoto – CUS Unime Joma: 6-8 (1-3, 1-1, 2-4, 2-0)
Cosenza Nuoto: Guaglianone An., Cerchiara 2, Mascaro, Chiappetta 2, Jelavic 2, Ponte, Manna C., Cavalcanti, Guaglianone Al., Fasanella, Bosco, Stellato, Morrone. All. Francesco Manna
CUS Unime Joma: La Tona, Accorsi, Naccari A., De Francesco 1, Arcovito, Trocciola 3, Lanfranchi 2, Vittorioso 2, Bonansinga, Naccari F., Manna G., Basile, Cama. All. Sergio Naccari
Arbitro: Carlo Iori di Latina

Commenta su Facebook

commenti