Igea Virtus, buon punto a Scordia nonostante le assenze

L'Igea Virtus al gran completo ringrazia il pubblico

Nonostante le tante assenze (qualcuna, a dire il vero, per scelta tecnica), l’Igea Virtus porta via da Scordia un punto che vale oro. Barcellonesi pericolosi già in avvio con Crinò che non riesce a correggere un cross basso di Isgrò. I padroni di casa vanno però vicinissimi alla rete al 12′, colpendo un incrocio dei pali con Rametta. Se l’Igea Virtus affida la sua reazione ad un tiro di Isgrò che sfiora l’incrocio dei pali con un sinistro da lontano e con Crinò chiuso in uscita da Cultrera, lo Scordia sfiora il vantaggio con Cocimano che viene murato da Galipò e con Rametta che, al 43′, praticamente sottoporta non riesce a indirizzare in fondo al sacco. Al 67′ tegola per mister La Spada che perde Crinò, costretto a lasciare il campo in barella. L’attaccante era rientrato qualche settimana fa da un lungo infortunio. L’Igea Virtus però non si demoralizza e al 75′ va addirittura in vantaggio con Antonio Genovese che realizza con una conclusione da fuori area. Poi, il forcing dei padroni di casa che riescono a ristabilire la parità all’83’ con Rametta che riesce a capitalizzare un pallone respinto dalla traversa della porta di Galipò. Notevoli le proteste igeane che recriminano per una posizione irregolare dell’attaccante di casa. Lo Scordia riesce addirittura a portarsi in vantaggio in pieno recupero con Ousmane, ma la rete viene annullata per carica sul portiere. Finisce 1-1.

 

 

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti