Igea, Scibilia si presenta: “Potremmo potenziare la rosa. Tifosi davvero calorosi”

Martino ScibiliaIl dg dell'Igea Virtus Martino Scibilia

Dopo la prematura separazione dal direttore sportivo Giovanni Velardi, l’Igea Virtus ha affidato il mercato al direttore generale Martino Scibilia, reduce da una carriera di procuratore, e attivo in passato soprattutto in Campania.

Scibilia

Scibilia alla presentazione dell’Igea Virtus

“Spero di dare il mio contributo, finalizzato alla conquista di una tranquilla salvezza – ha esordito ai nostri microfoni -. Per il momento andremo avanti con questo organico, ma stiamo valutando se fare ancora qualche operazione in entrata attingendo dal mercato degli svincolati. La squadra è comunque abbastanza completa già con questo organico”.

In attesa dei rinforzi, che consentirebbero di centrare prima l’obiettivo della permanenza, il tecnico Carmelo Mancuso è chiamato ad ottenere il massimo dai tanti giovani in rosa, un po’ come avvenuto domenica scorsa a Gela: “La società è subentrata in estate e quindi è partita in ritardo. Puntiamo molto sui giovani, come dimostra l’età media decisamente ridotta. Speriamo che i risultati possano darci ragione”.

Carmelo Mancuso

Il tecnico Carmelo Mancuso alla presentazione dell’Igea Virtus

Domenica è in programma il derby con l’ACR Messina, che parte chiaramente favorito nei pronostici, dopo il 3-1 in Coppa e gli ulteriori rinforzi arrivati dal mercato: “Si tratta di un test complicato contro una squadra che lotterà per i primi posti insieme al Bari. I ragazzi si impegneranno al massimo. A Gela abbiamo offerto una buona prestazione e colto un buon risultato. Un risultato che ha dato morale: era importante iniziare bene”.

Dopo il pari ottenuto in trasferta all’esordio, in un match disputato a porte chiuse, la squadra è stata peraltro accolta dai tifosi festanti al rientro a Barcellona: “È stata davvero una splendida accoglienza. Ringraziamo i nostri sostenitori, sono davvero calorosi e ci trasmettono tanta energia. Ma teniamo i piedi per terra, considerato anche un calendario bello tosto”. 

Commenta su Facebook

commenti