Igea ko anche a Locri, gol e rosso per Longo. Di Gaetano: “Serve più sacrificio”

Igea VirtusLongo, Biondo e Trovato (foto Salvo Miano)

L’Igea Virtus ha subito una pesante sconfitta a Locri, la terza consecutiva. I calabresi si sono riportati così a -3 dai barcellonesi e dalla salvezza diretta. La prossima sfida casalinga con la Sancataldese si trasforma così nell’ennesimo spareggio salvezza. Non è bastata la sesta rete stagionale di Longo, a segno dal dischetto, in avvio di gara. I locali hanno reagito con Bova su punizione, ma Staropoli è volato sotto l’incrocio. Il pari al 34’, ancora su rigore, assegnato per un tocco ritenuto irregolare in area da parte di Nunez. Marsico ha firmato così l’1-1. Nella ripresa Trovato ci ha provato dalla distanza al 6’ mentre Longo su palla inattiva ha impegnato Lanziani. Il gol partita di Pappalardo al 33’, assistito da Marsico. L’espulsione di Longo, fin qui il trascinatore dei barcellonesi, un’altra tegola in ottica futura.

Igea Virtus

Alberto Leone difende un possesso (foto Salvo Miano)

Il tecnico Francesco Di Gaetano non nasconde la sua amarezza: “Senza spirito di sacrificio e senza giocare con il sangue agli occhi purtroppo si va incontro a questi risultati. La partita è stata vivace, i complimenti fanno piacere ma poi quando raccogli zero diventa fastidioso. In questo momento ci gira così, dobbiamo avere la forza per uscire da questo momento di difficoltà. È un periodo difficile, è sotto gli occhi di tutti ma bisogna avere la testa per reagire e credere in quello che si fa. In certi momenti della partita bisogna soffrire tutti insieme, l’aspetto agonistico in certi frangenti è superiore a quello tecnico e tattico e ti fa vincere le partite. Non dobbiamo guardare i risultati, la classifica o in casa d’altri perché da un po’ di tempo ripetiamo sempre gli stessi errori”.

AC LOCRI 1909 – NUOVA IGEA VIRTUS 2-1
MARCATORI: 8’ pt Longo (I, su rigore), 34’ pt Marsico (L, rig.), 33’ st Pappalardo (L).
AC LOCRI 1909 (4-3-3): Lanziani; Lucà, Di Venosa, Marin, Aquino V.; Morrone, Diakhate, Pipicella (11’ st Barbosa); Catalano (1’st Pappalardo), Marsico, Bova (26’ st Greco). In panchina: Galea, Bruzzese, Coluccio, De Leonardis, Ouattara, Pasqualino. Allenatore: Panarello.
N. IGEA V. (4-3-3): Staropoli; Nunez (38’ st Isgrò), Verdura, Della Guardia, Franchina (24’pt Di Cristina); Biondo, Nisticó, Trovato (11’ st Abbate); Longo, Di Stefano (20’ st Cannistrà), Leone. In panchina: Di Fina, Locastro, Triolo, Cannistrà, Buscetta. Allenatore: Di Gaetano.
ARBITRO: Esposito di Ercolano (Mandarino di Alba e Amborsino di Bra-Nichelino)
NOTE: Espulsi: Longo (I), Baeli (I) e Sorrenti (I) dalla panchina. Ammoniti: Marsico (L), Catalano (L), Lanziani (L), Di Venosa (L), Morrone (L), Pappalardo (L), Biondo (I), Abbate (I) e Aveni (I). Angoli: 5-3. Recupero: 3’- 5’. Spettatori: circa 400.

Autori

+ posts
+ posts

Direttore di MessinaSportiva.it, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma per 6 anni. Nel 2022 è maestro in una scuola primaria a Siena, nel 2023 assistente amministrativo in un istituto secondario a Piacenza