Grassadonia: “Siamo in emergenza, mi aspetto molto dal mercato”

Silvestri e Grassadonia a colloquio
L’amichevole contro l’Orlandina, vinta per 2-1 al “Micale”, ha offerto segnali contrastanti. La marcia di avvicinamento al campionato prosegue per un Messina che deve ancora crescere. Ne è conscio il tecnico giallorosso Gianluca Grassadonia, il quale ha analizzato la prova dei suoi, soffermandosi inizialmente sull’ultimo arrivato Stefani: “Mirko era soltanto al quarto giorno con noi, abbiamo lavorato su quanto provato in allenamento. Nel primo tempo è stata una discreta prova, mentre il secondo non lo posso proprio prendere in considerazione per i troppi giocatori fuori ruolo e per il vistoso calo accusato dalla squadra soprattutto nella zona centrale del campo. In  questo momento siamo davvero in emergenza”.

Il tecnico del Messina Gianluca Grassadonia nel corso della presentazione

Il tecnico del Messina Gianluca Grassadonia nel corso della presentazione

Ipotizzabile un cambio di modulo per variare il consueto 3-5-2, marchio di fabbrica della passata stagione, come aveva peraltro fatto intendere il suo vice Criscuolo? Grassadonia chiarisce: “Non abbiamo numericamente i calciatori per cambiare, per ora continuiamo dunque così ed aspettiamo”.

Si avvicina l’esordio in campionato, fissato a Barletta sabato 30 alle 19.30, alla luce della nuova programmazione decisa dalla Lega Pro. Alla seconda giornata la sfida casalinga con la Lupa Roma, domenica 7 settembre alle 12.30 con il pericolo caldo. “Non giudico gli orari, hanno deciso in questo modo e dobbiamo adeguarci in fretta alla situazione senza accampare eventuali scuse”.

Il gruppo a rapporto da mister Grassadonia (foto Giovanni Isolino)

Il gruppo a rapporto da mister Grassadonia (foto Giovanni Isolino)

In terra pugliese mancheranno Enrico Pepe e Corona, chiamati a scontare delle squalifiche relative alla scorsa stagione, rimediate nell’appendice di Supercoppa contro il Bassano. Un problema non da poco per il tecnico. “Mi preoccupano questi aspetti e mi aspetto tanto dal mercato. Dobbiamo intervenire, sappiamo dove e come”. Non a caso la società nelle ultime ore si è già cautelata con il colpo Damonte a centrocampo.

Che avversario sarà il Barletta dell’ex Biancolino? “Si tratta di una squadra che si è rinforzata bene e che può vantare giocatori di categoria. Dovremo farci trovare pronti, sperando di recuperare qualche acciaccato ed accrescendo la rosa”.

Il tecnico in allenamento

Il tecnico in allenamento

Note liete in amichevole Bonanno e Paez. Per il venezuelano, così come per Temporini, però, c’è ancora il problema transfer. “Non so, queste sono domande da rivolgere alla società” glissa Grassadonia.

Chi ha recentemente lasciato il gruppo è il difensore Esposito, via da Messina per motivi personali dopo un buon pre-campionato. “E’ stata una sua richiesta, aveva un problema importante a casa e la priorità è sempre la famiglia. La società, dunque, lo ha accontentato”.

Commenta su Facebook

commenti