Franzese e Colafati si aggiudicano il 15° Giro Podistico delle Isole Eolie

I vincitori del Giro 2015 Francesca Colafati e Salvatore Franzese

Finale appassionante al “15° Giro Podistico a Tappe delle Isole Eolie”. L’emiliano Salvatore Franzese ha centrato il prestigioso tris di successi consecutivi, affermazione all’ultimo respiro per la messinese Francesca Colafati, che ha preceduto di appena 1” la piemontese Giorgia Cappuccio (Podistica Valle Varaita), riportando, così, il titolo in Sicilia dopo 5 anni. La manifestazione nazionale FIDAL, organizzata dalla Polisportiva Europa Messina con la collaborazione della Mediterranea Trekking e dei comuni di Lipari, Leni, Malfa e Santa Marina Salina, ha proposto sabato 12 settembre a Vulcano la prova conclusiva di una settimana intensa dal punto di vista agonistico.

Arrivo del vincitore di tappa Cenedese

Arrivo del vincitore di tappa Cenedese

Su un percorso di 6.4 km, con partenza e arrivo all’interno del villaggio turistico “Vulcano Blu”, si è imposto il veneto Christian Cenedese (Atletica San Rocco) in 20’34”. Franzese, alfiere dell’Atletica Reggio Asd, ha controllato la situazione senza sprecare inutili energie, dato il rassicurante vantaggio accumulato nelle giornate precedenti, e si è “accontentato” della piazza d’onore con il crono 20’55”. Stesso tempo per il suo conterraneo Luigi Guidetti (Corradini Rubiera), giunto terzo. Alle loro spalle, sono arrivati nell’ordine: Sergio Trinca (Atletica San Rocco), Alberto Manzo (Atletica Fossano), Roberto La Mattina (Atletica Sicilia). Giovanni Mangiò (Stilelibero), confermatosi primo dei peloritani, e Daniele Viglietti (Pam Mondovì). “La gioia che provo per la mia terza vittoria alle Eolie è davvero tanta – ha dichiarato Franzese – e va al di là dell’aspetto prettamente sportivo, in quanto ho trascorso, ancora una volta, una bella settimana tra tanti amici in luoghi incantevoli”.

La partenza da Vulcano

La partenza da Vulcano

Epilogo incertissimo sino all’ultimo metro tra le donne. La Colafati, partita con 18” da recuperare, è riuscita a ribaltare la situazione negli ultimi 3 km grazie ad uno strepitoso finale, che le ha permesso di chiudere in 26’06” e, soprattutto, di sorpassare in classifica la Cappuccio davvero per un’inezia. “Per una siciliana che ama la propria terra – queste le parole dell’atleta della Fidippide – vincere in queste fantastiche isole assume un valore davvero speciale. Non era facile rimontare, ma ci ho sempre creduto e sono stata premiata”. Ha tagliato il traguardo al terzo posto Roberta Lodesani (Corradini Rubiera), quarta Manuela Monciatti (Atletica Castello Firenze), quinta Cristina Parravicini (Runners Club Milano) e sesta Monica Palladini (Ctl Bagnolo).

Commenta su Facebook

commenti