Foggia, colpo Deli. La Juve Stabia ingaggia Matute, Azzi è del Siracusa

DeliDeli celebra l'1-0 (foto Giovanni Chillemi)

Campionato fermo per l’inedita pausa invernale e mercato che tiene più che mai banco in Lega Pro. In stand-by la situazione in casa Messina, con il tecnico Lucarelli che ha dichiarato incedibili Pozzebon, Milinkovic, Musacci e De Vito, nonostante le numerose richieste.

Il calciomercato chiuderà il 31 gennaio

Tante le trattative, ma poche le ufficializzazioni anche nelle altre piazze nei primi giorni dall’apertura della campagna trasferimenti che chiuderà i battenti il 31 gennaio. Sin qui il colpo lo ha messo a segno il Foggia, assicurandosi dalla Paganese il centrocampista Francesco Deli. Sbarca in rossonero con la formula del prestito oneroso con diritto  di riscatto a favore del Foggia. Classe 1994, ha all’attivo già 101 presenze in terza serie, tutte con la maglia della Paganese, con cui ha segnato 3 gol (uno al Messina) nella prima parte della stagione. “Per me è una grande occasione – ha commentato Deli – l’opportunità di dare una svolta alla mia carriera. Arrivo in una società ambiziosa. Obiettivo? Beh lo stesso che ha il Foggia: lasciare al più presto la Lega Pro”. I “satanelli”, che cercano adesso di ingaggiare una punta da urlo (in lizza su tutti Evacuo e Donnarumma), sono all’inseguimento di Matera, Lecce e Juve Stabia, trio di testa che ha chiuso il 2016 due lunghezze più avanti rispetto ala squadra di Stroppa.

Matute, acquisto della Juve Stabia

Sin qui soltanto movimenti in uscita ufficializzati dal Lecce (Capristo alla Caratese e Cassano al Gravina), ma i salentini trattano con il Monopoli per l’ingaggio dell’attaccante Montini, mentre il Matera è vicino a piazzare il colpo Salandria, centrocampista dall’Akragas. Kelvin Ewome Matute è ufficialmente un nuovo giocatore della Juve Stabia. Il centrocampista camerunense, classe ’88, approda alle “vespe” dalla Casertana a titolo definitivo. “Ho scelto la Juve Stabia con il cuore e soprattutto perché mi è stato illustrato un progetto ambizioso. Il presidente ha fatto di tutto per portarmi alla Juve Stabia e sono contento della scelta fatta” le prime parole di Matute.

Azzi, attaccante approdato al Siracusa

Paulo Dentello Azzi, attaccante brasiliano di 22 anni, è il volto nuovo in casa Siracusa. Il giocatore giunge dal Pordenone. Una trattativa complicata condotta dal direttore sportivo Antonello Laneri che ha dovuto battere la concorrenza di diverse società di Lega Pro interessate al carioca. Dal Catania si aspetta un’accelerata sulle entrate, specie nel reparto avanzato: il sogno è Rolando Bianchi. In partenza dopo Piscitella (accasatosi al Prato), ci sono anche Calil (che comunque non andrà ad una concorrente del girone C) e Paolucci (su di lui l’Andria). Il Cosenza ha un nuovo ds: è Aladino Valoti. Kanoute il principale obiettivo di mercato dei silani. L’Akragas, in pieno caos societario, sta perdendo il capitano Marino, ormai destinato al Fondi. Il Melfi ha ingaggiato il difensore centrale Samuele Romeo, classe ’89, proveniente dal Mantova. La Vibonese, ultima in classifica, ha esonerato il tecnico Massimo Costantino.

Commenta su Facebook

commenti