Ferrigno (VIDEO): “Una sola squadra in campo. Arbitraggio mai visto in carriera”

La rabbia di Ferrigno (foto Luca Maricchiolo)

La rabbia di Ferrigno (foto Luca Maricchiolo)

Un fiume in piena. ll direttore sportivo del Messina, Fabrizio Ferrigno, espulso nel corso del match con il Melfi, non riesce a digerire la direzione di Marinelli di Tivoli. Tanti gli episodi che hanno fatto infuriare i giallorossi. “Ho visto una sola squadra in campo, un Messina che aveva voglia di portare a casa il risultato attraverso il gioco. Siamo arrivati alle conclusioni ed al gol, purtroppo dobbiamo però lottare contro tutto e tutti. Non voglio pensare alla malafede, ma che l’arbitro abbia semplicemente avuto una giornata storta”.

L’espulsione di Simonetti il momento cardine di un match con tante sviste arbitrali. “Non era un fallo così duro e appena prima c’era stato un intervento di un giocatore del Melfi non punito. Francesco è entrato con decisione, ma non come De Bode a Chieti. L’arbitro, però, aspettava soltanto di fare il protagonista. Una cosa mai vista nella mia carriera e una mancanza di rispetto per la città di Messina, la società e i giocatori. Non vorrei che tutto ciò sia nato dalle proteste del Gavorrano contro l’arbitraggio di domenica scorsa. Sembra un bollettino di guerra, tante ammonizioni ed espulsioni a carico nostro e nessun provvedimento per il Melfi. Ci faremo sentire anche all’Aia e se necessario manderemo anche il dvd”.

Il ds giallorosso protesta dalla panchina (foto Luca Maricchiolo)

Il ds giallorosso protesta dalla panchina (foto Luca Maricchiolo)

La reazione dopo lo svantaggio è stata però da sottolineare. Chiaria ha evitato un ko che avrebbe avuto il sapore della beffa. “L’1-2 avrebbe abbattuto un toro, ma non abbiamo perso la testa e c’è stata una grande reazione frutto dello spirito di sacrificio di tutti. Ci teniamo dunque stretto questo punto che vale una vittoria, avendo giocato più di un’ora in dieci e creando tante palle gol. Non temiamo nessuno e lo abbiamo dimostrato anche oggi contro la quinta in classifica. Andiamo avanti nell’emergenza, tenendo conto anche delle prossime squalifiche in vista del match di Caserta (Ignoffo, Simonetti e Corona ndr), ma non ci piangiamo addosso e andremo in Campania per cercare di disputare una grande partita”.

Chiosa finale sul messinese Ricciardo, ex Milazzo, in gol contro la squadra della sua città nativa: “Giovanni è un attaccante di categoria, ha fatto bene anche a Milazzo, ma ci teniamo stretti i nostri calciatori”. 

Questa l’intervista video con il ds Fabrizio Ferrigno:

Commenta su Facebook

commenti