Famulari: “La Jonica paga un errore”. Perdicucci: “Nebros brava a riprenderla”

JonicaLa Jonica celebra la rete del vantaggio (foto Giuseppe Zanghì)

La Jonica rinvia l’appuntamento con la vittoria casalinga. È comprensibile il rammarico al termine del match con la Nebros, pareggiato negli istanti conclusivi. Ai microfoni di “Gazzetta Jonica” il difensore Giuseppe Savoca esprime l’amarezza del gruppo ionico: “Paghiamo a caro prezzo ogni errore commesso. Durante il primo tempo il vento contrario ci ha complicato la vita sui loro lanci lunghi, non consentendo la nostra migliore disposizione. Nella ripresa abbiamo letto meglio le situazioni tranne l’episodio finale. C’è rammarico ma la Nebros è un buon complesso esperto. Meritavamo di più”. 

Nebros

Il portiere della Nebros Sebastiano Paterniti (foto Giuseppe Zanghì)

Il vice allenatore Enzo Famulari analizza l’incontro: “Nel calcio non tutte le situazioni sono preventivabili e purtroppo una disattenzione finale ci è costata cara. Ci siamo fatti male da soli ma accettiamo il risultato del campo e ripartiamo con nuove motivazioni. Ciò non toglie i meriti della Nebros che è un’ottima squadra e ha ben giocato, dimostrando che i successi colti su Siracusa e Modica non sono arrivati per caso. Abbiamo sbagliato due palloni in uscita pagandolo mentre nel secondo tempo abbiamo rischiato poco o nulla. Adesso resettiamo e ci prepariamo a una sfida importante a Santa Croce, squadra temibile tra le mura amiche. Andremo lì per fare la nostra partita”. 

La Nebros, invece, dà continuità al proprio rendimento e la soddisfazione traspare nelle parole del tecnico Giuseppe Perdicucci al termine di una prestazione di carattere: “Abbiamo sofferto nel finale il forte vento contrario, dovendo ricorrere a lanci lunghi che non rappresentano la nostra principale caratteristica. Abbiamo sempre condotto la sfida e reclamiamo un rigore dopo appena due minuti. Lì siamo stati bravi a non perdere la testa, riuscendo a pareggiare nel secondo tempo. Stiamo facendo un buon inizio di campionato, siamo maggiormente strutturati rispetto al passato e vogliamo toglierci le nostre soddisfazioni giocando bene”. 

Autori

+ posts