Emozioni al PalAlberti. Dopo tre supplementari la spunta Torino

BarcellonaIl roster di Barcellona

Assalto alla Mole Antonelliana per regalarsi un’emozione in questo finale di stagione che sembra aver già scritto tutte le pagine della sua storia per l’Orange Moon Barcellona. Tornata infatti da Mantova con la certezza che quest’anno i playoff non la riguarderanno, i ragazzi di coach Perdichizzi continuano a regalare il massimo impegno e il giusto atteggiamento, consapevoli che conquistare la post season per il quinto anno di fila sarebbe stato proibitivo ed avrebbe rappresentato l’apoteosi. Così non è stato, Barcellona insegue adesso l’impresa contro la quotata Torino dell’ex di turno Tommaso Fantoni, giocatore di spessore per la categoria che anche in Sicilia ha lasciato ottimi ricordi. I piemontesi di coach Bechi, pur tra alti e bassi, punta a recuperare la migliore formazione possibile e blindare la terza piazza in graduatoria dagli assalti delle corregionali Casale e Biella in vista della bagarre promozione. Nei precedenti dello scorso anno Barcellona ha sempre ben figurato ma a festeggiare fu la Manital che s’impose entrambe le volte negli scontri diretti. L’obiettivo conclusivo per gli igeani è quindi raccogliere quanti più punti possibili senza fare troppi calcoli, la sopravvivenza del club in una stagione così travagliata ha rappresentato il successo più significativo e prestigioso. Palasport non gremito come altre volte successo in stagione, l’impossibilità di migliorare la propria posizione ha inciso sulle motivazioni dei supporter.

Orange Moon

Marchetti (Barcellona)

La cronaca: prima della palla a due commossa ovazione per il piccolo Pino, bambino bisognoso di cure mediche a cui la società giallorossa vuole far sentire la sua vicinanza. Parola passa al campo, lo “Sceriffo” Perdichizzi schiera il five composto da Spizzichini, Maresca, Shpherd, Garri e Da Ros, Torino in maglia blu risponde con Giachetti, Miller, Lewis, Mancinelli e Fantoni. Torino parte a mille all’ora e Giachetti prima segna il sottomano poi regala lassist schiacciato a Lewis (0-4). Il terzo canestro è opera del Mancio, bravo a sfruttare il perno. Barcellona rompe il ghiaccio con la tripla di Spizzichini. Miller straccia la retina dall’angolo ma Shepherd regala fascino alla sfida con l’affondata a due mani (5-9). Ritmi intensi e difese in difficoltà, Mancinelli si fa valere da “4”; un libero per D Ros, s’unisce a referto anche Garri che replica ai liberi di Giachetti, subito on fire. L’ex Roma piazza la terza tripla di squadra e Torino è avanti in doppia cifra (8-18), gap che non smorza il calore del pubblico di casa. Schema dalla rimessa per l’Orange Moon che trova solo un ispirato Spizzichini. Transizione locale con Da Ros che appoggia in reverse e break di 4-0. L’ex jesino Miller è un cannoniere e colpisce la difesa in pochi secondi. Maresca non perde la calma ed appoggia in terzo tempo battendo il suo uomo dal palleggio. Si corre tanto, tripla per Mancinelli (prima) con Garri che replica a canestro inverso (16-23). Libero del neo entrato Bruttini poi spettacolo al quinto piano con l’affondata di Shepherd servito da un Da Ros scatenato. L’ex Verona segna in 1vs1 prima dell’esperienza regalata da capitan Rosselli. Barcellona è ad un solo possesso, 23-26 col jumper di Shepherd. Il quarto si chiude sul 25-28 con Giachetti che sale a 9 punti personali a cronometro fermo e Da Ros ancora spina nel fianco per i gialloblu.
Si riparte con Bruttini che ruba palla a centro campo e deposita nella retina avversaria. Lewis completa lo 0-4 dalla carità, poi Gergati pesta la linea ma mette un canestro dall’alto coefficiente di difficoltà. Lo imita Marchetti che debutta nel match realizzando dalla lunga in precario equilibrio (28-34); il play romano regala l’assist a Da Ros sempre presente, bel numero poi di Gergati che da terra serve lo smarcante per Bruttini che non può sbagliare. Barcellona cavalca l’ottimo Marchetti che insacca due liberi seguito da Da Ros che fa saltare l’uomo e riesce a segnare col fallo, salendo in doppia cifra.

Barcellona

Fase di gioco (Barcellona-Torino)

Bechi sul più due (34-36) interrompe il gioco ma Torino è in affanno di idee. Da Ros scrive il meno uno e riscalda il pubblico, Giachetti da fiato ai suoi recuperando un pallone vagante e segnando nonostante l’opposizione di Garri. Il pivot astigiano si riscatta segnando da sotto poi la tripla che corona la rimonta è di Spizzichini per il 40-38. Cima dantesco al PalAlberti, seconda boma per Marchetti e pubblico in estasi (43-38). Orange Moon da favola, Fiorito in uscita dai blocchi realizza la terza tripla in sequenza e locali sul più otto (46-38, break di 21-10). L’ex Fantoni scuote i suoi ma il collega Da Ros non trova una strenue difesa e colpisce. Un quarto intenso si chiude sul 48-42 con i liberi di Lewis. Barcellona, sotto 12-14 ai rimbalzi, comanda però il punteggio dopo una significativa rimonta ed un primo tempo da quasi 50 punti. Il secondo tempo parte con identici quintetti di partenza, tanti errori in avvio dopo buoni tiri. Spezza il digiuno Giachetti che completa un personale gioco da tre punti (48-45). Percentuali scese dopo un primo tempo scoppiettante, bel gioco a due per Fantoni che appoggia il meno uno. Botta e risposta tra Da Ros e Giachetti e gara intensa anche psicologicamente. L’umo in più di Torino è i play ex Roma che riporta avanti i suoi da tre, pareggio immediato di Garri da sotto. Contro sorpasso Barcellona con Spizzichini subito rintuzzato dall’ex Fantoni ben assistito dai compagni ed in campo nonostante i falli (54-54). Tre liberi per Lewis tutti a segno e Manital che torna avanti in questo elastico punteggio, allo scadere sul fronte opposto impatta Da Ros dai 6 e 75 (17 punti personali). Regia affidata a Marchetti che ringrazia per la fiducia col canestro che precede la tripla di un libero Maresca che fissa al 30’ il punteggio sul 62-57 e il pubblico ci crede. Ultimo quarto che si apre con Rosselli che smarca Fantoni che non può sbagliare nel pitturato, Garri usa il perno con disinvoltura e regala un bel canestro ai suoi (64-59). Magia cadendo all’indietro di un monumentale Da Ros e Torino accusa il meno sette. Il Mancio fa 1/2 in lunetta ma Torino non è continua mentre Barcellona è vigile e sfrutta la fisicità di Shepherd premiato da un solo libero (67-60). Transizione rapida per la Manital con l’ex Nazionale Mancinelli che porta i compagni sul meno quattro (67-63). E’ Spizzichini a bucare una difesa allegra e ridare tre possessi alla banda di Peridchizzi a quota 70. L’Orange Moon circola bene la palla ed il capitano Maresca prova a mettere la parola fine con la bomba del più dieci che esalta i tifosi, numericamente meno di quanto la squadra meriterebbe. Giachetti scrive 21 sul tabellone e poi fa segnare Lewis, sussulto Pms. Il meno quattro lo confeziona Miller che non trova opposizione dai cinque metri. E’ Garri a riallungare per Barcellona (75-69) ma dall’angolo Mancinelli mette una tripla di inestimabile perso specifico. Spizzichini subisce il quinto fallo di Miller e realizza un personale. Il meno due è opera di Lewis ma Spizzichini subisce fallo da Fantoni. 0/2 pesante per l’ex Virtus mentre Giachetti è glaciale e porta le squadre al supplementare dopo un’imperiosa rimonta.

Barcellona

Lotta a rimbalzo (Barcellona-Torino)

Nell’extra time infortunio per Giachetti, Gergati lo sostituisce con onore (76-78). Dal palleggio tiro veloce per Da Ros che impatta, più due ospite con Fantoni ma Da Ros non finisce di stupire e si carica la squadra sulle spalle (80 pari). Torino è perfetta dalla lunetta, 2 per un Giachetti bendato, ugual moneta per Shepherd e lo stillicidio prosegue. Contro sorpasso siciliano con Garri, Lewis non trema. Arbitri decisi, bonus e fallo ad ogni contatto: 86-84 con Maresca. Pareggio di Lewis e maratona al secondo supplementare.
Garri spariglia i giochi (1 libero), grande battaglia sui due lati del campo. Esce anche Rosselli e Shepherd può segnare l’89-86. Meno uno griffato Lewis, Marchetti regala due gemme, il canestro del più tre ed un acrobatico recupero. Giachetti avvicina il trentello (91-90) ma la tripla di Maresca scava un solco forse decisivo. Non è così perché Lewis è on fire anche da tre. Garri non si scompone (96-93) ma pareggia dall’arco Gergati. Grande gara. Da Ros (25) allo scadere dei 24 da il nuovo vantaggio interno ma Bechi può sorridere per l’arresto e tiro di Giachetti. Mancinelli stoppa Shepherd e per l’incredulità generale terzo over time. La squadra gioca per Garri che segna in reverse il 100esimo punto. 31 per Giachetti e tutto da rifare. Vantaggio esterno con Lewis ma uno stoico Garri segna dopo aver conquistato il rimbalzo offensivo. Recupero di Gergati e Lewis dall’angolo griffa una tripla pesante (102-105). Giachetti allunga e Torino vede lo striscione anche perché Lewis allo scadere realizza la tripla da nove metri che ammutolisce i supporter giallorossi (102-110). Piemontesi giocano col cronometro ma Garri segna altri quattro punti, compresa una magia dietro la schiena. 32 per Lewis e finale 110-115 con la tripla di Gergati. Applausi per tutti in una gara straordinaria con Torino che difende la terza piazza e Barcellona vicina ad un’altra grande impresa.

Barcellona

Spizzichini e Garri (Barcellona)

Orange Moon Barcellona-Manital Torino 110-115 (d3s)
Parziali: 25-28; 48-42; 62-57; 76-76; 86-86; 98-98; 110-115
Barcellona: Varotta ne, Marchetti 14, Spizzichini 15, Fiorito 3, Maresca (K) 13, Leonzio ne, Shepherd 11, Garri 27, Pettineo ne, Da Ros 27. All: Perdichizzi
Torino: Giachetti 33, Mancinelli 16, Fantoni 8, Fiore ne, Lewis 32, Viglianisi , Bruttini 5, Rosselli (K) 4, Gergati 10, Miller 7. All: Bechi
Arbitri: Nicolini, Gagliardi e Radaelli

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma