Doppio colpo per il CUS Unime. Ingaggiati Blandino e Namar

Pallanuoto Cus Unime JomaComincia la sfida

Continua la preparazione del CUS Unime in vista della partecipazione, per la terza stagione consecutiva, al prossimo campionato nazionale di serie B, del quale è stata da pochi giorni ufficializzata la suddivisione dei gironi. Il girone 4, quello della squadra universitaria, prevede la partecipazione di ben cinque compagini siciliane: oltre al CUS, infatti, in acqua anche Acese, Waterpolo Catania, Etna Waterpolo e la ripescata Ossidiana; completano il girone la Basilicata Nuoto 2000, il Cosenza Nuoto, la Rari Nantes Auditore (squadra neopromossa di Crotone), la Swim Academy e le campane Nuoto 2000 Napoli e Swim Academy di Salerno.

Si avvicina, dunque, il via ufficiale al Torneo cadetto ed il CUS Unime non risparmia sorprese in chiave mercato, a conferma della volontà di provare a ripetere il bellissimo cammino della scorsa stagione. Negli ultimi giorni sono stati ufficializzati gli ingaggi di due veri e propri “prezzi pregiati” per la categoria: l’esperto centroboa Maurizio Blandino, autentica garanzia e già al lavoro con il gruppo allenato da Sergio Naccari, e l’attaccante Gabriel Namar.

Gabriel Namar, nuovo acquisto del Cus Unime

Gabriel Namar, nuovo acquisto del Cus Unime

Non riesce a contenere l’entusiasmo il goriziano Namar, classe 1992 e studente di Psicologia del Lavoro, che vanta una carriera tra le serie maggiori: le prime bracciate da ragazzino a Gorizia, poi l’approdo intorno ai 13 anni nelle giovanili del Padova e l’esordio pochi anni dopo in Serie A1; subito dopo Trieste fino a due stagioni fa, con tantissime partite in A2, tanti play-off ed anche la soddisfazione della promozione in A1.

Infine lo scorso anno a Cagliari. “Non nascondo che sono veramente carico e non vedo l’ora di tuffarmi in questa nuova avventura – queste le sue parole – vengo da una stagione difficile, durante la quale non sono stato in grande condizione, alla fine siamo riusciti comunque a raggiungere la salvezza. Ho tantissima voglia di divertirmi e potermi riscattare dalla scorsa annata”.

Giocatore polivalente che inizia la carriera in posizione quattro ma nei vari anni gioca praticamente in tutte le posizioni: “Spero in questa stagione di poter tornare a giocare a quattro – continua il goriziano – è la posizione che mi diverte di più e mi è più congeniale, ma è chiaro che sono a completa disposizione del Mister e della squadra, quindi dove sarà necessario giocherò dando il massimo. Sono contento della mia scelta: ho avuto alcune proposte, compresa una da Catania per la A2, ma mi ha colpito sin da subito la proposta di Sergio Naccari sul progetto serio ed ambizioso del CUS Unime, molto stimolante, di conseguenza avevo dato la mia parola a Sergio e cosi è stato.

Inoltre non sono mai stato a Messina: questo mi motiva ancora di più, perché sono curioso di conoscere questo nuovo ambiente ed il nuovo gruppo, che già conosco come molto compatto e determinato; non vedo l’ora di entrare a pieno nei meccanismi della squadra per divertirmi e riscattarmi. Obiettivo? Salire, senza discussione”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti