Di Maria (VIDEO): “Possiamo far bene anche in casa”. Pino (VIDEO): “Cerco la forma migliore”

L'allenatore del Città di Messina Gaetano Di Maria ed i centrocampisti Giuseppe Cucè ed Antonio Bonamonte (foto Giovanni Isolino)

L’allenatore del Città di Messina Gaetano Di Maria ed i centrocampisti Giuseppe Cucè ed Antonio Bonamonte (foto Giovanni Isolino)

Il Città di Messina è pronto alla sfida con il Noto, assoluto protagonista del girone di ritorno nel passato torneo e protagonista di un ottimo avvio anche nell’attuale torneo, come è consapevole il tecnico Gaetano Di Maria: “Ha disputato una seconda metà di stagione degna di una grande squadra. Quest’anno il loro organico è stato allestito con un giusto mix tra under ed over e sono partiti bene, ottenendo dei buoni risultati. Sarà una partita delicata, che metterà di fronte due squadre quasi appaiate in classifica (il Noto ha 8 punti all’attivo, uno in più dei peloritani, ndc)”.

A fronte dei successi a Vibo e Ragusa, al “Celeste” raccolto soltanto un punto in tre gare tra campionato e Coppa: “In casa occorre più qualità davanti perché gli avversari si chiudono. In trasferta invece i nostri attaccanti, che hanno grande velocità ed esplosività, hanno maggiori chances di mettersi in mostra. Dobbiamo comunque trovare una soluzione e sbloccarci anche in casa”.

L’ambiente è stato confortato dalla rimonta con gli iblei, che conducevano 2-1: “La reazione della squadra ed il risultato ovviamente ci confortano. Però la prestazione è stata un po’ al di sotto delle precedenti. Sappiamo che il gruppo è molto giovane e quindi gli alti e bassi ci possono stare. Ma i ragazzi possono e devono crescere”.

Il difensore del Città di Messina Alberto Cappello, unico indisponibile per la sfida con il Noto (foto Giovanni Isolino)

Il difensore del Città di Messina Alberto Cappello, unico indisponibile per la sfida con il Noto (foto Giovanni Isolino)

Dopo Manfrè anche Bruno e Pino hanno messo in mostra le loro qualità, trovando la via della rete: “Spero che Vincenzo possa mantenersi su questi livelli. Conosco bene Cosimo e so che il tempo ci darà ragione. L’anno scorso ha subito un brutto infortunio ed è stato a lungo fuori. Giovanni sta ritrovando la condizione migliore dopo le due settimane di stop per squalifica. Conosciamo le sue qualità, si sta integrando bene”.

Pino ha firmato tra l’altro ben tre gol nella partitella infrasettimanale, in cui sono andati a segno anche Vella e Munafò. Ai nostri microfoni non ha nascosto la sua soddisfazione per il primo centro in giallorosso: “Il mio esordio con l’Agropoli è stato purtroppo un po’ sfortunato. Ero dispiaciuto ed infatti ho cercato di dimostrare subito che si è trattato soltanto di un episodio che non si ripeterà. Io e Manfrè siamo stati bravi e fortunati a sfruttare due occasioni favorevoli, che si sono rivelate determinanti per conquistare i tre punti”.

La sua crescita personale dovrà coincidere con quella della squadra: “Personalmente mi sto impegnando tanto per arrivare al top della forma. Spero di potere rappresentare presto un punto di riferimento. Vogliamo sbloccarci in casa e dare continuità al nostro rendimento. Daremo il massimo con il Noto per ottenere magari la prima vittoria casalinga e prolungare la striscia positiva”.

Il centrocampista senegalese Modou Ablaye Seck contende un possesso aereo ad un avversario (foto Giovanni Isolino)

Il centrocampista senegalese Modou Ablaye Seck contende un possesso aereo ad un avversario (foto Giovanni Isolino)

L’attaccante messinese, classe 1994, è stato acquistato a titolo temporaneo: “Sono orgoglioso di essere in questa squadra, con la quale punto a disputare un buon campionato. È presto per pensare al futuro. L’anno prossimo valuterò eventuali chiamate e soprattutto le decisioni dell’Akragas che detiene il mio cartellino e mi ha girato in prestito al Città di Messina”.

La classifica sembra rispecchiare le gerarchie stilate da Pino: “Il Savoia è una corazzata e lo sta dimostrando. L’Orlandina mi ha impressionato nello scontro diretto del “Celeste”: gioca un buon calcio e non a caso è seconda in classifica. L’Akragas sta avendo un po’ di difficoltà però ha elementi di grande valore e sono convinto che risalirà la graduatoria”.

Il reparto offensivo, particolarmente giovane ma ricco di talento, rappresenta la migliore scuola per un giovane emergente: “Manfrè ha grandi qualità, come dimostrano le quattro reti che ha già realizzato. Ci confrontiamo ed aiutiamo molto in allenamento, con lui, Cosimo (Bruno, ndc) e Maurizio (Vella, ndc). Siamo un bel gruppo”.

Questa l’intervista video all’allenatore del Città di Messina Gaetano Di Maria:
Questa l’intervista video all’attaccante del Città di Messina Giovanni Pino:
http://www.youtube.com/watch?v=N_ccVEqpIOo

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com