Derby anche alla piscina Cappuccini. La WP Messina ospita l’Orizzonte Catania

Il capitano della WP Messina, Silvia Bosurgi

Sabato alle 15.00 la capolista sfida la terza forza del campionato, prevista una buona cornice di pubblico. Anche l’ACR Messina sostiene le ragazze peloritane.

Il derby è sempre una partita speciale, a maggior ragione se la gara vale per l’alta classifica. Sabato alle 15.00, ingresso gratuito, la piscina Cappuccini sarà teatro della sfida tra la capolista Waterpolo Despar Messina e l’Orizzonte Catania, terza forza del massimo torneo femminile. Tanti i motivi di interesse, la posizione delle due squadre, la presenza in vasca di tante ex e la sana rivalità sportiva che offre questa classica della pallanuoto rosa che torna, in riva allo Stretto, dopo l’emozionante gara di ritorno dei quarti di finale scudetto della scorsa stagione, risolta con la vittoria di Bosurgi e compagne soltanto ai rigori, con le peloritane, però, capaci di battere le etnee cinque volte in altrettante partite, una in Coppa Italia, due nella regolar season e due nei play-off.

WP Messina - Orizzonte Catania 14-12 (foto Roberta Fazio)

Mirarchi dà indicazioni alle sue giocatrici nel corso di un time-out (foto Roberta Fazio)

Nessun problema di formazione per la Waterpolo Despar Messina che potrà contare su tutte le nazionali, regolarmente rientrate in sede dopo il mini collegiale di Ostia. L’allenatore Maurizio Mirarchi è consapevole dell’importanza della posta in palio: “Match non semplice, il più difficile dopo quello al debutto con il Prato. Servirà molta attenzione contro atlete di qualità come Di Mario e Palmieri. Ci saranno i contenuti giusti per vedere una bella partita. Cercheremo di vincere la sesta partita consecutiva per mettere un altro punto importante al nostro, finora, convincente campionato”. Il derby sarà diretto dall’esperto Massimiliano Caputi di Civitavecchia e da Stefano Ricciotti di Roma. Prevista una buona cornice di pubblico alla piscina Cappuccini.

Per uno strano scherzo dei calendari, la sfida tra Messina e Catania si ripeterà anche nel torneo di calcio di Legapro, match che si giocherà domenica 15 allo stadio San Filippo dove, nonostante il divieto per la tifoseria ospite, è annunciata la presenza di almeno 15.000 spettatori. I peloritani occupano il secondo posto in graduatoria, mentre gli etnei si trovano nelle posizioni di bassa classifica a causa della penalizzazione di 11 punti. Tra la società di calcio e quella del presidente Felice Genovese, le realtà sportive più importanti della città, è, quindi, nato un gemellaggio spontaneo. In questo link, il messaggio dell’ ACR Messina: http://www.acrmessina.it/news2/item/1333%3Ain-bocca-al-lupo-ragazze

Queste le altre partite della sesta giornata: Bologna- Padova, Prato-Bogliasco, Aquachiara Na-Rapallo, Imperia- Cosenza.

Classifica: Wp Messina e Padova 15, Orizzonte Ct 12, Rapallo e Bogliasco 7, Prato, Cosenza e Bologna 6, Imperia e Acquachiara Na 0.

Commenta su Facebook

commenti