Debutto vincente in Coppa Sicilia per la Messana Tremonti. Sconfitto lo Jonio di Nizza

La Messana Tremonti che ha affrontato lo Jonio Volley alla Palestra Juvara

Ha lasciato diverse indicazioni positive in casa Messana Tremonti la prima uscita stagionale sul campo. Tra le mura della Palestra Juvara, la squadra guidata in panchina da Giovanni Pastone ha battuto lo Jonio Volley per 3 a 2 nel primo incontro del triangolare di Coppa Sicilia.

Le peloritane celebrano il successo conquistato contro lo Jonio Volley

Le peloritane celebrano il successo conquistato contro lo Jonio Volley

Nonostante le gambe ancora appesantite dai duri carichi di lavoro atletico sostenuti durante la preparazione e con intesa in campo e ritmo partita ancora da affinare, Barbera e compagne si sono rese protagoniste di una bella prestazione, facendo vedere spunti di gioco di buon livello. Alcune atlete sono apparse sicuramente in una condizione fisica più avanzata, altre anche per una struttura fisica più potente devono ancora carburare: in tutte è però prevalso lo spirito di sacrificio e la capacità di fare gruppo.

Come ha tenuto a ribadire al termine della gara lo stesso mister Giovanni Pastone. “Per essere la nostra prima uscita – dice il tecnico – devo dire che sono nel complesso soddisfatto. Con una sola settimana di lavoro con il pallone è chiaro che non potevamo avere brillantezza in campo, anche come meccanismi di gioco dobbiamo migliorare, ma l’atteggiamento delle ragazze è stato molto propositivo. L’aspetto che voglio sottolineare è proprio la coesione del gruppo, la capacità di aiutarsi tra di loro nelle situazioni di oggettiva difficoltà. Questo chiedevo alla ragazze e questo lo si è visto in campo”.

La sfida di Coppa Sicilia è stata ospitata dalla Palestra Juvara

La sfida di Coppa Sicilia è stata ospitata dalla Palestra Juvara

Sulla cronaca del match, l’andamento dei set è stato altalenante, conditi da tanti errori da ambedue i lati della rete, peraltro normali in questa fase ancora di approccio alla stagione. Il parziale d’apertura è stato il più equilibrato con lo Jonio Volley avanti di tre punti sino alle fasi finali e recupero veemente della Messana Tremonti che fa suo il set ai vantaggi per 26 a 24. Nel secondo lo Jonio Volley indirizza ben presto il gioco dalla sua parte, ben sfruttando anche qualche pausa di troppo del sestetto di casa, per poi imporsi 17 a 25. Un copione che si ripete, anche se a parti invertite nel terzo con il team di Pastone che parte subito deciso (12 a 7) per poi gestire e allargare il margine di vantaggio sino al definitivo 25 a 16 che vale il 2 a 1 nel computo dei set.

Il saluto tra le due squadre a fine gara

Il saluto tra le due squadre a fine gara

Nella frazione successiva, dopo un avvio in perfetto equilibrio (4 a 4), lo Jonio Volley si porta avanti di 6 punti (5-11) che mantiene sino a metà frazione (15-21): il Messana Tremonti non demorde e con un break di tre punti di fila si porta a -3 (18-21) ma qualche errore di troppo vanifica nel finale i tentativi di rimonta e il set è appannaggio della formazione di Nizza di Sicilia (21-25). Le arancio blu ci tengono a vincere la prima partita davanti al pubblico di casa e trovano cosi la forza di reagire per andare a giocare il tie break con grande determinazione. Subito avanti 4 a 1 e poi 8 a 4 al cambio di campo, la Messana Tremonti mantiene sempre in mano il pallino del gioco e soltanto un calo nella fase finale permette allo Jonio Volley di recuperare sino al -2 (13-11). Poi Di Maula va a segno consegnando alla squadra due palle match, la seconda delle quali viene concretizzata per il 15 a 13 finale che vale la vittoria.

La Messana Tremonti celebra un punto

La Messana Tremonti celebra un punto

MESSANA TREMONTI – JONIO VOLLEY NIZZA 3-2 

(Progressione Set: 26-24; 17-25; 25-16; 21-25; 15-13)

Messana Tremonti: Di Maula, Giunta, Lauricella, Pappalardo, Stornante, Giamporcaro, D’Andrea, Conti,  Barbera, De Francesco, Gambadoro Simona, Aloise (L1), Gambadoro Maria Cristina (L2). All. Giovanni Pastone.

Jonio Volley: Lupica G, Camelia, Marasca, Ciccarello, Lupica A, Egitto, Sergi, Villari, Casale (L). All. Alessandro Prestipino.

Commenta su Facebook

commenti