Damian: “Ci è mancata la malizia. In queste gare più attenzione sui dettagli”

Catania e DamianCatania e Damian in azione (foto Paolo Furrer)

Filippo Damian e il Messina hanno mostrato una netta crescita nel mese di febbraio, in cui hanno raccolto ben 14 punti, appena quattro in meno di quanti ne erano arrivati nei primi cinque mesi di campionato. La sconfitta con la Juve Stabia frena la rincorsa in classifica ma non mina ciò che di buono i giallorossi hanno fatto in questo inizio di 2022: “Subire il gol a freddo sicuramente ha inciso. Ci siamo mossi male su quel corner: dobbiamo stare molto più attenti anche su questi dettagli, specialmente in gare casalinghe così equilibrate. Sono questi episodi che possono fare la differenza. La squadra comunque è stata combattiva, magari non brillante come le ultime uscite. Dobbiamo restare calmi e proseguire così”. 

Damian

Damian in pressione sull’argentino Schiavi (foto Paolo Furrer)

Ospiti in vantaggio al primo affondo, inevitabilmente la partita è iniziata in salita: “La rete della Juve Stabia ha cambiato l’inerzia del match. Abbiamo anche accusato la stanchezza per i tanti impegni affrontati a febbraio però nonostante tutto queste gare dobbiamo essere bravi a capovolgerle. Ci è mancata un po’ di malizia”.

Domenica impegno esterno sul campo di una diretta rivale, una sfida molto importante in ottica salvezza ma, secondo il play veneto, non decisiva a otto turni dal termine: “A Campobasso sarà una gara importante, sicuramente non decisiva, ma che potrà dire tante cose per il nostro cammino. Ci permetterà di capire cosa vogliamo fare e dove possiamo arrivare. Dobbiamo prepararla bene in settimana perché siamo attesi da un nuovo tour de force, occorre attenzione gara dopo gara”.