Il CUS Unime nel recupero centra un’importante vittoria contro il Kaggi

CUS Unime- Kaggi

Deve attendere oltre novanta minuti il CUS Unime per esultare e strappare tre punti preziosi al Kaggi, conquistati al termine di un incontro caratterizzato da tanta imprecisione da parte di entrambi gli attacchi. Durante questa settima giornata del campionato di Terza Categoria giocata al Bonanno, infatti, sia gli universitari che gli ospiti hanno fallito tante chance per portarsi avanti nel risultato, ma in tutti i casi sono mancate la lucidità e la determinazione necessarie per portare trafiggere i portieri avversari; fino al novantatreesimo, quando il numero 10 universitario Lombardo piazza dai venti metri un calibrato tiro a giro che raggiunge l’incrocio dei pali e decide inevitabilmente le sorti dell’incontro.

Primo tempo noioso, con le due squadre che prediligono il giro palla e le poche volte che si affacciano in avanti lo fanno in maniera imprecisa, senza impensierire oltremodo le difese avversarie. Per tutto il primo tempo sono da annotare solamente due sussulti, ad inizio e fine frazione di gioco, con Lombardo che viene fermato da due pregevoli interventi del portiere ospite Denaro.

Le squadre rientrano negli spogliatoi con il risultato di 0-0, e la musica non sembra essere diversa all’inizio del secondo tempo, con entrambi i team che pensano più a far girare palla ed a giocare per linee orizzontali che a provare ad affondare il colpo, con poche conclusioni verso le porte avversarie. Solamente alcuni cali di concentrazione riescono ad accendere la partita, come capitato per ben due volte alla retroguardia cussina, che permette al numero 7 del Kaggi, Cortese, di trovarsi a tu per tu con Battaglia e sprecare in entrambi i casi la possibilità di andare a bersaglio.

Il tecnico Roberto Smedile (Cus Unime)

Il tecnico Roberto Smedile (Cus Unime)

Risponde il CUS Unime con una bella azione determinata dal gioco a due tra Di Bella e Fiorello, con il primo che sfiora il palo con una millimetrica conclusione al volo da fuori area. Scivola su questi ritmi anche il secondo tempo, fino a quando, al penultimo dei quattro minuti di recupero concessi dal direttore di gara Garzo, Lombardo trova la conclusione vincente dai venti metri e riesce a portare in vantaggio i suoi subito prima del triplice fischio.

Adesso la classifica si fa veramente interessante per gli universitari, che con 13 punti ed a pari merito con l’Arci Grazia, seguono il terzetto di testa FaSport, Real Zancle e Stromboli, in cima a quota 15 punti. Proprio allo Stromboli i ragazzi allenati da Mister Smedile andranno a fare visita nel prossimo turno di campionato, per una gara che si prospetta sicuramente interessante.

Commenta su Facebook

commenti