Costantino: “In equilibrio per un tempo. Gara cambiata su una nostra disattenzione”

Messina-ViboneseIl tecnico della Vibonese Costantino

Vibonese fuori dalla Coppa Italia della Lega Pro. Non fa drammi il tecnico rossonero Massimo Costantino dopo il 2-0 incassato a Messina: “E’ stata una gara dai due volti. Il primo tempo è stato molto equilibrato, nessuno l’ha fatta da padrone e la sfida si era incanalata nel risultato di parità. Poi una nostra disattenzione all’inizio del secondo tempo l’ha spostata su altri binari. Il Messina ha avuto anche la forza di raddoppiare, ma a noi la partita è servita oltre che per dare minutaggio ad alcuni calciatori come Favasuli anche per offrire la possibilità a qualche ragazzo di mettersi in mostra in una gara ufficiale, come Surace, classe 1999. Nel complesso sono contento della prova dei miei”.

Vibonese

La formazione titolare della Vibonese (foto Denaro)

Il cambio di allenatore da parte del Messina proprio alla vigilia del match non ha agevolato il compito di Costantino: “Non avevamo punti di riferimento, non sapevamo come sarebbe sceso in campo il Messina. Ritengo che comunque l’abbiamo affrontata nel modo giusto, è stata almeno per metà una gara equilibrata, nella quale avevamo preso le misure all’avversario. Se non avessimo subito quel gol per una nostra disattenzione probabilmente staremmo parlando di un’altra partita. Nel calcio i se e i ma non contano, complimenti al Messina che ha vinto”.

Musacci e Capua

Musacci e Capua provano a uscire dalla morsa dei calabresi (foto Denaro)

Ai calabresi, terz’ultimi e attesi dalla trasferta di Francavilla, tocca provare a risalire in graduatoria: “Abbiamo cercato di dosare le forze in chiave campionato, bisognava fare così e non ci siamo pentiti. Al di là della sconfitta abbiamo avuto le indicazioni che volevamo”.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva