Corona: “Sono due punti persi. Il gol? Dedicato al presidente Torrisi”

Saluti a fine gara (foto Paolo Furrer)

Subito decisivo. Impiegato dal 60’, al debutto in campionato, “Re” Giorgio Corona ha messo il suo sigillo sul 2-2 tra Messina e Lupa Roma. Una rete che ha consentito ai giallorossi di evitare almeno il ko e di strappare il primo punto stagionale. Eppure, le occasioni sprecate nel finale hanno lasciato un pizzico di rammarico, come afferma l’esperto bomber: “Sono due punti persi. Meritavamo di vincere, ma abbiamo commesso degli errori. C’è stato un approccio importante al match, abbiamo trovato il vantaggio e gestito bene il possesso palla. Mi sono piaciute poi la voglia e la cattiveria dopo aver subìto l’1-2. Abbiamo pareggiato e potevamo anche vincere. La Lupa Roma si è confermata una squadra organizzata che non a caso aveva battuto il Lecce. Noi, però, dobbiamo guardare in casa nostra e non pensare alla promozione in B o ai play-off, perchè ci sono tante squadre attrezzate in questo torneo”.

"Re Giorgio" in azione (foto Paolo Furrer)

“Re Giorgio” in azione (foto Paolo Furrer)

La condizione fisica, molto lontana dal top, complice un ritiro iniziato in ritardo, ha inevitabilmente pesato, così come era accaduto a Barletta. “Siamo partiti in ritardo e non possiamo nascondere di stare pagando una preparazione non ottimale. Anche l’anno scorso, inoltre, i nuovi avevano avuto bisogno di tempo per assimilare i concetti del mister. Sappiamo che dobbiamo dunque migliorare. In coppia con Bjelanovic dal 1’? Decide il tecnico sulla formazione da schierare, noi dobbiamo solo stare zitti e pedalare. Bisogna crescere in tutti i reparti e nell’intesa tra compagni”.

“Re” Giorgio descrive quindi il suo gol, per il quale ha una dedica particolare: “Sul lancio da destra a sinistra per Benvenga mi è arrivato il pallone e sono riuscito nel tap-in. Dedico il gol al presidente Isidoro Torrisi per quello che sta passando in questo momento”. All’orizzonte il derby con la Reggina, appuntamento clou per i tifosi. “Adesso ci prepareremo ad una partita che tutti aspettano da parecchio tempo. Dovremo dare il 120%, occorre assolutamente fare risultato”. “La solita pagliacciata del Sud. Lo potete scrivere” ha aggiunto infine a microfoni spenti Corona, commentando la vicenda culminata con la riapertura in extremis, almeno per gli abbonati, del San Filippo.

Commenta su Facebook

commenti