Coppa Italia, un giovane Gescal vince e convince. 2-1 sul Città di Calatabiano

GescalLa formazione titolare del Gescal

È un Gescal che piace e, nonostante le numerose assenze, gioca bene e vince con pieno merito il match di andata dei sedicesimi di Coppa Italia, superando 2-1 in rimonta il Città di Calatabiano. Ben quattro gli juniores in campo per mister Gaetano Di Maria, che si affida alla “linea verde”. Maisano tra i pali, Giovanni Giordano nell’inedito ruolo di centrale difensivo con Parrinello e ai lati Tiano e Daniele Giordano; a centrocampo Pa, Vasi, al debutto da titolare (grande prova per il classe 2004), Zappalà e Scarantino con Sturniolo unica punta.

Gescal

Una punizione di Giovanni Giordano

La gara si accende subito con un’azione di Zappalà che, al 6′, costringe Tola alla deviazione in angolo, mentre all’11’ Condorelli si presenta davanti a Maisano ma spreca tutto con un destro lento e centrale. I biancoverdi prendono in mano il gioco, pressano, crescono e vanno due volte vicinissimi al vantaggio: al 26′ angolo di Sturniolo, Scarantino controlla sul secondo palo, sinistro che supera Nicotra ma non Mazzeo, provvidenziale sulla linea di porta. Al 29’, invece, Zappalà serve in profondità Sturniolo che, in corsa, calcia alto davanti al portiere. I padroni di casa controllano il match, ma nel momento migliore vengono colpiti dal Città di Calatabiano: al 38′ cross da sinistra di Santitto e girata al volo di Tomasello per lo 0-1 che punisce oltremodo i biancoverdi e chiude la prima frazione.

Nella ripresa il Gescal parte subito forte e colleziona occasioni: al 1’ cross da destra di Sturniolo e colpo di testa di Scarantino, fuori di poco; al 2′ ancora Sturniolo si accentra dalla sinistra e prova il destro dal limite, ma finisce sul fondo. Al 4′ è Tiano a suggerire per Sturniolo, che si presenta solo davanti al portiere, ma Nicotra riesce a deviare in angolo. Sul successivo corner, Giovanni Giordano, di testa, colpisce la traversa. Il gol è nell’aria e il pari arriva meritatamente al 9’, quando su angolo di Sturniolo è Barresi a colpire male e battere il proprio portiere.

Gescal

Le formazioni di Gescal e Città di Calatabiano

L’1-1 non basta ai ragazzi di mister Di Maria che continuano ad attaccante, anche quando, dal 12′, restano in dieci per il doppio giallo a Sturniolo, punito per simulazione in area. L’inferiorità numerica non condiziona il Gescal che, anzi, è sempre padrone del campo: grazie azione al 26′ con Marino per Zappalà che, di prima, vede l’inserimento di Giovanni Giordano, ma il suo tiro è centrale. Al 27’ i locali completano la rimonta: il passaggio di Daniele Giordano è perfetto per Zappalà che, da buona posizione, batte Nicotra e firma il 2-1. Nel finale il Gescal è bravo ad amministrare, ribatte con ordine le rare sortite offensive degli etnei e, al 39′, potrebbe anche triplicare con Zappalà che, su assist di Marino, calcia alto da buona posizione. È l’ultima vera occasione del match: il triplice fischio, dopo quattro minuti di recupero, sancisce la meritata vittoria del Gescal, che si aggiudica così i primi 90 minuti, in attesa del ritorno in programma mercoledì 17 in casa del Città di Calatabiano. Prima, però, domenica 14 Tiano e compagni saranno impegnati sul campo della Santangiolese per l’ottava giornata di campionato.

Gescal-Città di Calatabiano 2-1 
Marcatori: 38′ Tomasello (C), 9′ st aut. Barresi, 27′ st Zappalà (G).
Gescal: Maisano, Giordano D., Tiano, Giordano G., Parrinello, Vasi, Pa, Zappalà, Sturniolo, Marino, Scarantino (25′ st Di Stefano). A disp.: Frisone, Nicoletti, Farina, Milicia, Ballarò C.. All.: Di Maria.
Città di Calatabiano: Nicotra, Mazzeo, Tola (27′ st Di Bella), Romeo, Barresi, Santitto, Tomasello, Muscolino (27′ st Musumeci), Magrì (27′ st Mannino), Condorelli (16′ st Di Carlo), Mirabella (33′ st Pafumi). A disp.: Nicolosi, Savoca, Pagana, Curcuruto. All.: Cerra (squalificato).
Arbitro: Arculeo di Catania.
Assistenti: Belfiore di Acireale e Torre di Barcellona P.G..
Note – Ammoniti: Sturniolo (G), Giordano D. (G), Tola (C), Di Carlo (C), Vasi (G). Espulsi: 12′ st Sturniolo (G – doppia ammonizione).

The following two tabs change content below.