Coppa Italia, il Camaro pareggia a Terme Vigliatore. Campo sigla il 3-3 al 95′

MondelloMondello in gol per il Camaro a Terme Vigliatore (foto Giovanni Isolino)

E’ un bel Camaro quello visto all’opera a Terme Vigliatore nella gara di andata degli ottavi di finale di Coppa Italia, tornato a casa con un 3-3 e con la soddisfazione di avere disputato un’ottima gara sul campo dell’attuale capolista del girone B di Eccellenza. Tre volte sotto (Leo, Genovese su rigore e Bucolo), i neroverdi rispondono con Mondello, Costa e Campo, quest’ultimo a segno al 95′. La squadra di Lucà crea numerose altre occasioni e centra anche due traverse con Calogero e Assenzio.

La cronaca – Buona partenza per la squadra di Lucà che si spinge in avanti già al 2’: Mondello sfonda a sinistra e va al cross, Calogero taglia sul secondo palo ma viene anticipato a pochi passi dalla porta al momento del tiro. Camaro di nuovo pericoloso al 10’: Mondello verticalizza per Costa, si inserisce Assenzio che si presenta davanti al portiere Barca ma viene fermato dal provvidenziale intervento dell’ex Puzone. Ospiti ancora più vicini al gol all’11’: cross del solito Mondello da sinistra, Calogero si inserisce ancora bene in area e calcia al volo mandando la sfera a sbattere sulla traversa a portiere battuto. Al primo affondo, però, è il Terme Vigliatore a passare: cross da sinistra di Bartuccio, dall’altra parte riceve Leo che colpisce male mandando il pallone a sbattere sul terreno prima di impennarsi e beffare Sanneh. Il Camaro non si abbatte e al 21’ è già 1-1: Arena lancia Mondello, che parte da sinistra in campo aperto, si presenta davanti a Barca e lo batte con un tocco preciso per il suo sesto gol stagionale (quattro in Coppa, due in campionato). Al 23’ ennesimo cross di Mondello, Assenzio si inserisce con buon tempismo ma di testa colpisce male. Al 25’ punizione da sinistra per i padroni di casa, palla a centro area dove si strattonano Arena e Leo, per l’arbitro è fallo del centrocampista neroverde e dunque calcio di rigore: dal dischetto Genovese è preciso e batte Sanneh riportando in vantaggio i suoi. Ancora una volta il Camaro reagisce con impeto e orgoglio: al 33’ Arena lancia bene Costa, gran pallonetto da oltre 20 metri sul portiere in uscita, gol del 2-2 e primo centro stagionale per l’attaccante classe 2000. Al 35’ sempre Camaro in attacco con il lancio di Paludetti per Costa, la difesa si salva chiudendo in corner. Proprio sull’angolo che segue la squadra di Lucà va clamorosamente vicina al vantaggio: prima vengono ribattute le conclusioni di Munafò e Mondello, la palla arriva poi ad Arena che manda incredibilmente alto da pochi metri. Il Terme si rivede in avanti al 40’ con Bartuccio, che vince un contrasto con Morabito e batte a rete, Sanneh è attento e devia in corner. Anche il finale di frazione è di marca neroverde e al 45’, sul cross di Falcone, Mondello fa da sponda per Assenzio che calcia di prima ma manda a lato. Un bellissimo primo tempo, in cui il Camaro avrebbe probabilmente meritato qualcosa in più, si chiude sul 2-2.

Antonino Costa

L’attaccante del Camaro Antonino Costa contrastato da un difensore durante la gara con il Terme Vigliatore (foto Giovanni Isolino)

Nella ripresa il primo tentativo è dei padroni di casa ma la punizione dai 20 metri di Genovese al 4’ è neutralizzata senza affanni da Sanneh. Il Camaro replica al 7’ con la botta da fuori di Paludetti deviata in corner da Barca. Sull’angolo che segue Assenzio colpisce direttamente la traversa. Poco dopo, all’8’, ci riprova Paludetti ma stavolta il suo tiro è completamente fuori misura. Al 16’ costa cara al Camaro una disattenzione difensiva: sul cross di Bartuccio, Bucolo anticipa tutti a centro area e batte Sanneh da pochi passi. Al 19’ gol annullato a Genovese su sponda del neo entrato Calabrese per una posizione di fuorigioco. Al 23’ doppio cambio nel Camaro: Petrullo e Pantano rimpiazzano Paludetti e Calogero. Al 26’ cross di Falcone e acrobazia di Costa che manda la sfera a sfiorare la traversa. Al 29’ si ferma Mondello per un problema muscolare, al suo posto dentro Kah. Al 34’ entra anche De Luca al posto di Costa. Altra buona chance per il Camaro al 37’: punizione di Assenzio, Petrullo di testa anticipa tutti ma il pallone sfiora il palo alla destra del portiere e finisce sul fondo. Ultima sostituzione operata da Lucà al 44′: Spoto rileva Munafò. Con il Camaro riversato in avanti, si aprono spazi in contropiede per gli avversari e al 47′ Calabrese si ritrova a tu per tu con Sanneh, bravissimo a respingerne la conclusione e a salvare la propria porta. La formazione neroverde non muore mai e all’ultimo assalto, al 50′, realizza il gol del meritato pareggio: Arena sforna il terzo assist di giornata con un bel cross da destra, Campo sovrasta tutti e con una bellissima incornata batte il portiere Bucca. Terme Vigliatore – Camaro termina 3-3, stesso punteggio del match di tre giorni fa a Ragusa. Per il tecnico Lucà tante buone indicazioni e un pari che fa ben sperare in vista della partita di ritorno, in programma mercoledì 10 ottobre. Da domani il gruppo tornerà al lavoro per preparare il prossimo incontro di campionato: domenica al “Despar Stadium” sarà di scena il temibile Palazzolo.

Terme Vigliatore – Camaro 3-3
Marcatori: 13′ pt Leo (T), 21′ pt Mondello (C), 26′ pt rig. Genovese (T), 33′ pt Costa (C), 16′ st Bucolo (T), 50′ st Campo (C).
Terme Vigliatore: Barca, Laudani, Chiofalo (13′ st Calabrese), Chillari (17′ st Crifò), Benenati, Puzone, Bartuccio, Chiappone, D. Leo (28′ st Caliri), P. Genovese, Bucolo (45′ st Giunta). In panchina: Foti, Presti, Crisafulli, Torre, F. Genovese. Allenatore: Salvatore Cambria.
Camaro: Sanneh, Falcone, Mondello (28′ st Kah), Munafó (45′ st Spoto), Morabito, Campo, Paludetti (22′ st Petrullo), Arena, Costa (34′ st De Luca), Assenzio, Calogero (22′ st Pantano). In panchina: Mannino, D’Amico, Muscarà, Giu. De Marco. Allenatore: Michele Lucà.
Arbitro: Tommaso Alberto Vazzano della sezione di Catania.
Assistenti: Orazio Costantino e Marco Giuliani della sezione di Barcellona Pozzo di Gotto.
Ammoniti: 25′ pt Arena (C), 17′ st Campo (C), 24′ st Pantano (C), 42′ st Assenzio (C), 48′ st Laudani (T).
Recupero: 1′ pt, 5′ st.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti