Coppa, il primo round al RoccAcquedolcese. Zingales e Aiello rimontano il Sinagra

RoccAcquedolceseL'undici del RoccAcquedolcese (foto Germanà)

Il RoccAcquedolcese si aggiudica l’andata degli ottavi di finale di Coppa Italia di Promozione battendo in rimonta un ottimo Sinagra per due reti a una. Zingales e Aiello consegnano ai padroni di casa un successo prezioso in vista del match di ritorno contro i giallorossi di Sardo Infirri che erano passati in  vantaggio con Saccà. In una manifestazione che per la vincente schiude le porte del campionato di Eccellenza il risultato lascia in bilico la qualificazione ai quarti di finale che si deciderà nella gara di ritorno in programma il 6 aprile. In settimana, intanto, la Lega ha provveduto ad effettuare i sorteggi dei quarti: l’avversario della vincente tra RoccAcquedolcese e Sinagra sarà il Modica, seconda classificata nel girone D del campionato di Promozione.

RoccAcquedolcese

Il capitano Zingales pareggia per il RoccAcquedolcese (foto Germanà)

La cronaca: Partenza forte locale col tiro di Cangemi che si perde di un soffio al lato, poi la botta a colpo sicuro di Miracola si stampa sul palo alla destra di Spanò. La risposta del Sinagra non si lascia attendere dopo la conclusione ravvicinata di Natalotto sventata in angolo. Gli ospiti passano l’azione seguente con Saccà abile a risolvere in mischia e col sinistro superare Di Pane portando in vantaggio i giallorossi. Sulle ali dell’entusiasmo il Sinagra avrebbe l’occasione per andare al raddoppio ma il tentativo ancora di Saccà trova  la risposta del portiere. A metà della prima frazione il Roccacquedolcese acciuffa il pareggio con il capitano Zingales che, direttamente su calcio piazzato, mette alle spalle di Spanò la traiettoria che ristabilisce di fatto la parità. Al ventinovesimo il Sinagra reclama un calcio di rigore per un tocco col braccio in area di Lupica, poi torna a spingere la formazione di casa e al trentasettesimo Miracola calcia di poco alto sulla traversa l’angolo di Zingales, mentre la botta di Cangemi non inquadra lo specchio della porta.

RoccAcquedolcese

Una fase della sfida tra RoccAcquedolcese e Sinagra (foto Germanà)

Ad inizio ripresa Bellamacina calcia sull’esterno della rete da posizione vantaggiosa. Il Sinagra non sta a guardare, sei minuti dopo il sinistro di Tranchita da fuori si perde di poco sul fondo. Il Roccacquedolcese spinge alla ricerca del vantaggio, ci prova Russo al cinquantacinquesimo ma il suo tiro è bloccato da Spanò e Crascì subito dopo da pochi passi spara alto sulla traversa. Poi il tecnico di casa Palmeri getta nella mischia Aiello, sarà la mossa decisiva. Al venti dal termine raccoglie l’angolo di Zingales e di testa scavalca il portiere operando il sorpasso sugli avversari. Nonostante ciò gli ospiti non si perdono d’animo e per due volte costruiscono i presupposti per il pareggio, prima col neoentrato Fogliani che al minuto 75 calcia di poco sul fondo l’ottimo servizio di Scarpaci e due minuti dopo si destreggia bene al limite dell’area chiamando Di Pane alla parata. Al settantanovesimo il fischietto palermitano allontana dalla panchina il tecnico ospite Sardo Infirri per proteste. Nel finale sono però i padroni di casa a sfiorare il gol del tris con i tentativi di Lupica, Bellamacina e Iuculano allo scadere. Per la qualificazione sarà decisiva la sfida di ritorno a campi invertiti.

The following two tabs change content below.