Contro un Poggibonsi in crisi il Messina cerca il tris nell’ennesimo scontro diretto (3 VIDEO)

Il portoghese Ferreira

A Poggibonsi per la prova di maturità. Dopo l’exploit di Foggia il Messina punta a confermarsi anche in terra toscana, andando a caccia di quella che sarebbe la terza vittoria consecutiva, traguardo che i giallorossi non centrano dallo scorso torneo di D quando, tra la fine dell’andata e l’inizio del ritorno, ne maturarono sei di fila, determinando la fuga di Corona e compagni verso il salto di categoria.

Il portoghese Ferreira ha raggiunto quota 9 reti realizzate tra campionato e Coppa Italia

Il portoghese Ferreira ha raggiunto quota 9 reti realizzate tra campionato e Coppa Italia

Dopo la sbornia dello “Zaccheria” guai ad evitare cali di concentrazione è stato il monito del tecnico Grassadonia per tutta la settimana, consapevole che occorre sfruttare al massimo l’onda lunga degli ultimi successi per consolidare il piazzamento nella zona che, a fine stagione, garantirebbe un pass per la prossima Lega Pro unica. Un obiettivo che comunque appare ormai ampiamente alla portata di un gruppo letteralmente rivoluzionato in sede di mercato.

Il recupero dell’attaccante De Vena, assente dal match di Aprilia, è la vera nota lieta. L’ex Viareggio scalpita e potrebbe soffiare il posto a Bernardo, schierato titolare al fianco di Corona contro Aversa Normanna e Foggia. Un dubbio che l’allenatore salernitano si porterà fino all’immediata vigilia del match. Salteranno la trasferta invece Caturano, Buongiorno, Zaine e Quintoni, mentre Cucinotta, vittima in settimana di un attacco influenzale, figura comunque tra i venti convocati.

Maiorano è reduce da una settimana un po' travagliata e potrebbe essergli preferito Franco in extremis

Maiorano è reduce da una settimana un po’ travagliata e potrebbe essergli preferito Franco in extremis

Dopo lo stop di giovedì Maiorano ha ripreso ad allenarsi nella giornata successiva, ma ove non dovesse essere al top, Grassadonia si affiderebbe a Franco nel terzetto di centrocampo con Bucolo e lo scatenato Ferreira, giustiziere del Foggia, sempre più capocannoniere di squadra ed adesso proiettato a raggiungere la doppia cifra.

Il Messina, partito sabato mattina alla volta della Toscana, dove ha anche sostenuto la seduta di rifinitura, non si fida dei problemi del Poggibonsi, senza tre pedine chiave (Tafi, Civilleri e Ferretti squalificati) ed in netto calo dopo il giro di boa. La formazione allenata dall’ex tecnico del Milazzo Tosi ha conquistato la gran parte dei suoi punti proprio tra le mura amiche, ben 21 su 29 complessivi, ma nelle ultime otto giornate ha brindato soltanto contro il modesto Sorrento ed in trasferta non vince addirittura dall’esordio ad Arzano, l’8 settembre scorso.

I padroni di casa, comunque, daranno il massimo per onorare nel migliore dei modi la memoria di Stefano Lotti, ex giocatore tragicamente scomparso nel 1988 ed a cui è intitolato lo stadio. Dopo aver riscattato lo 0-3 dell’andata con il Foggia, il Messina vuole però cancellare anche la beffa casalinga con il Poggibonsi. Un girone fa, prima volta del 3-5-2, Scardina gelò il San Filippo ad una manciata minuti di termine, firmando il definitivo 1-1. Praticamente un’altra storia.

Questi i convocati del mister Gianluca Grassadonia: Lagomarsini, Iuliano, D’Aiello, De Bode, Pepe, Silvestri, Ignoffo, Cucinotta, Caldore, Simonetti, Bucolo, Maiorano, Squillace, Guerriera, Pagliaroli, Franco, Costa Ferreira, De Vena, Bernardo, Corona.

Questo il video della conferenza stampa integrale del tecnico del Messina Gianluca Grassadonia:

Questa l’intervista video all’attaccante del Messina Vittorio Bernardo:

Questa l’intervista video al direttore sportivo del Messina Fabrizio Ferrigno:

Commenta su Facebook

commenti