Conti Nibali: “Con la Cavese una buona prova. La squadra è rimasta serena”

Il successo sulla Cavese ha fatto tirare un grosso sospiro di sollievo. Il Città di Messina guarda adesso con maggiore fiducia ai playout, con la concreta chance di poter disputare in casa lo spareggio per la permanenza. Il presidente, Elio Conti Nibali, ha così commentato la prova dei suoi ragazzi:  “La squadra ha fatto bene come in altre partite, purtroppo spesso avevamo subìto il veleno nella coda. Guardare l’andamento delle gare al “Celeste” era diventato un incubo ed anche questa volta siamo rimasti in apprensione sino all’ultimo per effetto del gol di De Rosa. Potevamo andare in vantaggio diverse volte già nel primo tempo, poi abbiamo avuto un calo nella ripresa, ma siamo riusciti ad ottenere tre punti importantissimi. Ci attendono i playout, adesso resta da capire se in casa o fuori. I risultati dell’ultimo turno saranno determinanti per la composizione della griglia”.

Una formazione del Città di Messina

Una formazione del Città di Messina

Avversario certo nei playout sarà, comunque, il Due Torri. “E’ un’amara constatazione che una tra noi ed il Due Torri dovrà lasciare la categoria. Con loro c’è un ottimo rapporto e le partite saranno affrontate in modo leale, seppur con la massima determinazione. Siamo stati accolti bene in casa loro e così è stato anche al Celeste a parti invertite”.

Impegni che il Città di Messina, a cominciare dalla prossima gara di Torre Annunziata col già promosso Savoia, dovrà affrontare senza alcune importanti pedine. “Di problemi in questa stagione ne abbiamo avuti tanti. Prima di Cammaroto avevamo già perso Nastasi, di fatto non avendo più la coppia dei centrali difensivi. Inoltre ci sono altri giocatori fuori. Siamo ridotti all’osso, ma gli undici che andranno in campo anche domenica prossima daranno comunque il massimo”.

Sulla questione degli allenamenti saltati dai giocatori, prima della gara con la Cavese, Conti Nibali è particolarmente fermo: “La squadra è rimasta concentrata sulla partita. Su cose normali che accadono tra calciatori e società si è voluta montare una tempesta in un bicchier d’acqua. Usciamo sempre a testa alta e respingo al mittente le insinuazioni. I ragazzi in campo si sono dimostrati sereni e, se possibile, ancora più determinati nel raggiungere il risultato”.

L’intervista video con il presidente del Città di Messina, Elio Conti Nibali:

Commenta su Facebook

commenti