Il Cocuzza cede in volata alla Studentesca Licata nella “prima” senza Romeo

selfie Licata

La Studentesca Licata ottiene una pesante vittoria al PalaPertini di San Filippo del Mela dopo essere stata sotto anche di 16 punti prima dell’ultima sirena. Il gruppo gialloblu di coach Ettore Castorina ha vinto col punteggio di 78-76, reggendo il confronto con l’esperto sodalizio filippese che presentava all’esordio sulla panchina il giovane allenatore in seconda, Stefano Calderone subentrante al posto del partente Francesco Romeo. Rosso blu costretti a capitolare negli istanti finali di una sfida diretta per la lotta alle posizioni di metà classifica. Il successo permette agli agrigentini infatti di operare il sorpasso in settima posizone sul team peloritano, che aveva vinto all’andata ma che registrava gli addii nel roster di Albana e Cordaro. Eppure per tre quarti il Cocuzza amministrava i giochi con le sapienti mani di Barbera, Milickovic e Li Vecchi (50 punti in tre), arrivando con disinvoltura ad ottenere la doppia cifra di vantaggio. Nell’ultimo quarto però si spegneva la luce nel gioco dei locali e gli ospiti ne approfittavano con la personalità di Falanga (16), Fathallah (16) e dei fratelli Caiola che hanno controllato la sfida a rimbalzo (31 punti in tandem). Il Cocuzza targato 2.0 guarda avanti, al proseguo di un torneo dove cercherà di togliersi nuove soddisfazioni che non sono mancate nella prima parte di stagione. Licata, in doppia cifra pure il lungo inglese Bush mentre era fuori per infortunio il tiratore Crucitti, con un roster molto equilibrato vuole inserirsi subito a ridosso dei piazzamenti promozione e sembra avere tutte le carte in regola per farlo.

I giocatori del Cocuzza capolista

I giocatori del Cocuzza

Cocuzza-Licata 76-78
Cocuzza: Toto 8, Barbera 16, Corazzon 3, Li Vecchi 13, Imbesi ne, Coppolino 13, Rizzo, Bellomo 2, Cocuzza ne, Milckovic 21. All: Calderone
Licata: Fatallah 15, Falanga 16, E. Caiola 14, G. Caiola 17, Bush 16, Crucitti ne, Milite, Antronaco, Peritore. All: Castorina

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti