Città di Villafranca, prova autoritaria a Viagrande

amichevole 1Ad una settimana dall’inizio del campionato di Serie B il Città di Villafranca sfodera una bella prestazione a Viagrande, al cospetto di un’avversaria di categoria superiore. Nel test amichevole disputato sabato contro la formazione etnea, militante nel torneo di A2, la squadra di Rinaldi è stata raggiunta sul 4-4 soltanto in extremis. Nel corso dei tre tempi, da 20’ ciascuno, il tecnico messinese si è affidato a Lo Buglio, Avanzato, Di Trapani, Salomao, Ferreira, Di Carlo, Orofino, Spadaro e Nocera, provando diverse soluzioni in vista dell’imminente avvio di stagione.

Il Città di Villafranca, trovatosi sotto nel punteggio per tre volte, è stato sempre bravo a reagire, agguantando i padroni di casa grazie alle reti siglate da Di Trapani e Ferreira, quest’ultimo autore di una doppietta. Lo stesso brasiliano, apparso subito a suo agio negli schemi della squadra, ha poi confezionato il gol del sorpasso (3-4), sfruttando un’invenzione di Nocera e portando così a tre il bottino personale. Il classe ’95, autore dell’assist per il compagno, è risultato tra i migliori in campo, denotando grande personalità. Soltanto a tempo abbondantemente scaduto il Viagrande è riuscito ad evitare la sconfitta, realizzando il 4-4. Ottime, inoltre, le prove dei portieri Lo Buglio e Avanzato.amichevole 2

Soddisfatto, a fine gara, il tecnico biancoverde Antonino Rinaldi: “Abbiamo compiuto ulteriori progressi rispetto al “Memorial Amico Ale” e sono certo che potremo disputare una bella stagione. I ragazzi stanno bene fisicamente, segno che il lavoro fin qui svolto ha pagato. Affrontavamo una compagine, il Viagrande, in grado di poter competere per le prime posizioni del torneo di A2 e a tratti siamo stati padroni del gioco. I nostri quattro gol sono nati da azioni manovrate e due di essi sono giunti con il portiere di movimento. Per questo sono soddisfatto per la prova della squadra, ad una settimana dall’inizio del campionato ho visto segnali davvero confortanti. A Rutigliano (sabato 5 ottobre, ndr), nella prima giornata di Serie B, ci attende una formazione temibile, che ha grande entusiasmo, ma andremo a giocarcela consapevoli dei nostri mezzi”.

 

Commenta su Facebook

commenti