Città di S.Agata: tutto facile con l’Adrano. Gli uomini di Bellinvia in vetta appaiati al Biancavilla

Città di S. AgataS.Agata-Adrano

Il S.Agata come da pronostico asfalta l’Adrano, e causa la concomitante sconfitta del Città di Rosolini a Biancavilla, vola in vetta alla classifica con gli stessi etnei. Il team biancoazzurro corona quindi la sua rincorsa e lo fa alla vigilia degli ultimi tre match del girone d’andata tutt’altro che agevole. Zingales e compagni in rispettivo ordine cronologico affronteranno Paternò, Città di Messina e Città di Rosolini, gare che potranno dare ulteriori indicazioni su quello che sarà il ruolo che il S.Agata potrà recitare nel corso di questa stagione.

Tornando alla partita giocata davanti a un pubblico ancora una volta tutt’altro che numeroso, il S.Agata parte subito con il piede pigiato sull’acceleratore e già al 2’ va alla conclusione con Isgrò, il suo tiro però termina sul fondo. Il leit motiv della partita appare subito chiaro, con i biancoazzurri padroni del campo e l’Adrano che cerca di colpire in ripartenza. Dopo un paio di occasioni locali non andate a buon fine al 15’ la squadra di Bellinvia passa. Mincica allarga per Isgrò che penetra in area e crossa basso verso lo stesso numero 10. Un rimpallo favorisce Cicirello che di prima intenzione, non lascia scampo a Tabascio. Sbloccato il risultato, il S.Agata gioca sul velluto ed al 20’ va vicino al raddoppio con una conclusione di Calafiore che scheggia la traversa. Il raddoppio comunque è solo rinviato di 4 minuti visto che al 24’ Isgrò dopo essere stato pescato da Zingales penetra in area e con un preciso diagonale non lascia scampo a Tabascio. L’Adrano per la prima volta si fa pericoloso dalle parti di Scurria al 34’ con una punizione di Napoli che finisce fuori di poco. Prima del riposo, Mincica ha la palla del tris, ma la fallisce calciando a lato.

Santino Bellinvia (Città di S. Agata)

Ad inizio ripresa il S.Agata mette in freezer la partita. Corre il 55’ quando Franchina pennella un perfetto cross e Mincica con il più facile degli appoggi sigla il 3-0. Al 65’ Mincica si traveste da assist man e serve con un delizioso pallone Calafiore che colpisce al volo e fa poker. Il pokerissimo lo sigla ancora Mincica su suggerimento di Carrello. A proposito del giovane attaccante, esce dal campo anzi tempo per un problema al ginocchio e saranno gli esami dei prossimi giorni a far capire meglio l’entità del problema. Nei restanti minuti non accade più nulla degno di cronaca, il S.Agata opera un buon possesso palla senza rischiare nulla, ed al triplice fischio come dicevamo in apertura, vede coronata la propria rincorsa avendo conquistato seppur in condominio con il Biancavilla la testa della classifica.

Città di S.Agata-Adrano 5-0
Città di S.Agata: Scurria, Russo (53’ Mazzola), Bontempo F., Privitera, Franchina, Zingales, Calafiore (74’ Bontempo G.), Fogliani (77’Pino), Cicirello (68’Carrello), Mincica, Isgrò (84’Longo) All. Bellinvia
Adrano Calcio: Tabascio, Tuccio (56’Catania), Amore (46’Di Marco), Napoli, Reale, D’Arrigo, Mascali, Gallo (71’ Di Perna), Petrullo (64’ Castelli), Santangelo, Calamato (46’ Manueli). All. Buttò
Arbitro: Francesco Comito (Messina). Assistenti: Joseph Russo (Messina) e Antonino Spanò (Messina)
Marcatori: 15′ Cicirello, 24′ Isgrò, 55′ Mincica, 65′ Calafiore, 79′ Mincica

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti