Città di Messina, forte contusione per Trevizan. Dal mercato altri due innesti

Città di MessinaIl Città di Messina celebra il passaggio del turno

Da Palmi arrivano un’importante iniezione di fiducia ma anche qualche campanello d’allarme per il Città di Messina. Il passaggio del turno è stato macchiato dall’infortunio che ha costretto mister Furnari a schierare per gran parte del primo tempo ben cinque under, uno in più rispetto a quelli imposti dai regolamenti.

Amella

Amella ha neutralizzato due rigori

Esordio sfortunato infatti per il brasiliano Trevizan da Silva, che ha rimediato una forte contusione alle costole, dopo essere ricaduto sul palo dopo uno stacco aereo in area. All’inizio le sue condizioni avevano destato una certa preoccupazione ma adesso c’è maggiore ottimismo nell’entourage peloritano. Si attendono ulteriori accertamenti nelle prossime ore.

Alla ripresa della preparazione, tornerà in gruppo Grasso. Terapie invece per Portovenero, che spera di bruciare le tappe, e Princi, che non dovrà operarsi ma è tuttora costretto a muoversi con un tutore.

Cardia

Per Cardia una sfortunata autorete

Nonostante il passaggio del turno conquistato ai rigori sul campo della Palmese, la società correrà ai ripari sul mercato, rinforzandosi ulteriormente a centrocampo e in difesa. Non verrà tesserato Pietro Marino, che pure aveva destato una buona impressione, ma un centrale forte fisicamente, con caratteristiche simili a quelle di Trevizan. Una precauzione apparsa imprescindibile, al di là dei tempi di recupero dell’ex Licata.

Nel contempo, sono previsti anche alcuni movimenti in uscita, per sfoltire una rosa troppo numerosa, che sfiora quasi le trenta unità. Dovrebbero salutare alcuni under e tra questi ci sarà l’attaccante Simone Di Giacomo, ’98 ex Fondi.

Città di Messina

Il Città di Messina pronto alla lotteria dei rigori

Soddisfatto il direttore sportivo Angelo Alessandro, già proiettato sulla prossima sfida con il Roccella, che ha superato per 2-0 il Locri nel turno preliminare: “Incontreremo una formazione, quella di Mimmo Giampà, che si schiera solitamente con il 3-4-3 e che ci risulta si rinforzerà ancora in difesa. Non possiamo che rispettarli, anche perché siamo una matricola, sicuramente meno esperta di loro. Proveremo comunque a fare la nostra partita, in modo da prepararci al meglio per il campionato, che scatta a metà settembre”.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com